L’assenza di un parlamento inglese una delle cause della Brexit

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.

In questi giorni si parla tanto della Brexit e della Gran Bretagna e i giornali italiani, persino la RAI si ostinano a parlare di parlamento inglese. Trovo spaventoso che chi fa o dovrebbe fare informazione in Italia usi dei termini scorrettissimi. Il parlamento inglese NON ESISTE. Esiste un parlamento scozzese, un’ assemblea gallese che funge da parlamento per il Galles e uno nell’Irlanda del Nord ma l’Inghilterra non ha un parlamento proprio.

Il parlamento di Londra o Westminster come viene spesso chiamato ha deputati da tutti i quattro stati che formano l’Unione. Di conseguenza anche questioni propriamente ‘inglesi’ i deputati scozzesi, gallesi e irlandesi del nord possono votare. Mentre le questioni scozzesi, gallesi e dell’Irlanda del Nord vengono discusse e votate nei parlamenti di quei paesi dai rappresentati votati da quelle nazioni.

Questa situazione anomala fa molto arrabbiare molti inglesi che non si sentono rappresentati. Non in pochi hanno votato la Brexit proprio perché si sentono esclusi e non avere un parlamento inglese è una delle ragioni spesso citate. Che sia stata l’Inghilterra proprio (e non le città come Londra) che ha votato per uscire dalla UE non è un caso. Hanno riversato la propria rabbia contro la UE che in queste cose non c’entra nulla, ma per loro era l’unico modo per mostrare la propria rabbia. Considerate anche come funziona il sistema elettorale britannico, non proprio molto democratico.

Usare il termine parlamento inglese non solo è scorretto, ma dimostra anche veramente poca conoscenza del paese e del suo sistema politico.

Sibilla Giuliani

 

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
un'italiana a Londra (1)
Ma perché gli italiani a Londra sono tanto pecoroni?
- Unknow (1)
Serena abita a Northwich e ci racconta come si trova
- Unknow (4)
Giuseppe racconta la sua esperienza di infermiere in Inghilterra
- Unknow (26)
Emiliana scrive che gli stipendi a Londra sono alti per i meritevoli
- Unknow (2)
Londra: "le case sono pietose e tutti pensano soltanto ad arricchirsi"
- Unknow
Davide lavora da Starbuck e si trova benissimo
- Unknow (17)
Elena dice che a Londra si vive in un paese serio
- Unknow (6)
Una lettrice scrive che chi lavora tanto viene subito ricompensato
a voi la parola
Lorella scrive che a Londra stanno cercando lavoratori dappertutto
My Post
La mia esperienza a Londra con un contratto a zero ore
Torna su