Partire con la “testa” pronta
Partire con la “testa” pronta

stationDa quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

Sono a Londra 3 mesi circa, mi trovo abbastanza bene, ho un lavoro, (sto rispolverando e imparando l’inglese), sto cercando di conoscere persone nuove, farmi dei nuovi amici, almeno conoscenti con cui passare il tempo libero.

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

Faccio il barista, in un coffee shop nel cuore della City, tra banche e grattacieli, da lunedì a venerdì, inizo alle 6.00 o alle 7.00 ed al massimo lavoro fino alle 18.30, weekend sempre libero. L’ho trovato grazie ad un annuncio pubblicato sul sito degli Italians of London. Mi piace, ho imparato a lavorare come barista qui a Londra, prima non lo avevo mai fatto. Io sono venuto qui a Londra alla ricerca del “mio lavoro”, ovvero il Cameraman e film editor (montatore televisivo), ma sò che prima di ambire ad una posizione lavorativa del genere devo sapere parlare e capire l’inglese fluentemente.

Foto LicenseSome rights reserved by nicksarebi

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Il costo della vita, Londra è veramente cara; poi i mezzi di trasporto pubblici: la metropolitana è affollata, e con quello che si paga si resta troppo spesso in piedi e sembra di viaggiare su un carro bestiame, se vuoi risparmiare denaro prendi il bus, ma ci impieghi il doppio del tempo rispetto alla metro…non resta che prendersi una bici. Poi il sistema del lavoro è da sistemare, contratti, paghe ecc andrebbero rivisti, ma se facciamo il confronto con l’Italia qui, per quanto mi riguarda, và molto, molto meglio.

E quali sono i lati positivi?

Londra è magnifica, ci sono un sacco di cose da vedere, visitare, provare. Se uno riesce a mantenersi informato su tutto ciò che è possibile fare a Londra, i vari eventi, manifestazioni e via discorrendo, non ci si annoia mai. E’ sempre in movimento, c’è sempre qualcosa da fare! La burocrazia…o meglio la non burocrazia, qui è tutto molto più semplice, da aprire un conto bancario, ad avere a disposizione il NIN, e altre cose, tutto è rapido, chiaro, immediato; ci sono anche i lati negativi di questa mancanza di burocrazia, ma se li mettiamo sulla bilancia……evviva Londra!!! Gli inglesi non amano perdere tempo. Il tempo è denaro.

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Credo di sì, ma dopo tre mesi è presto per dare un giudizio definitivo. Sono comunque contento della scelta che ho fatto finora, anche se ho rinunciato a tante cose, dalla famiglia, agli amici, eccetera eccetera…

Ritorneresti in Italia?

Per le vacanze e per rivedere le persone a cui voglio bene.

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Consigli?? Il primo è di partire con la “testa” pronta, nel senso che bisogna essere sicuri al 1000percento di voler partire, di lasciare tutto, saper di dover affrontare 100000 difficoltà in tutti gli ambiti possibili ed inimmaginabili, non mollare alle prime difficoltà, l’inizio è sempre difficile, ma poi se ci si impegna le cose si sistemano piano piano da sole, giorno dopo giorno, e anche se una mattina vi alzerete con la voglia di tornare a casa, non preoccupatevi, è solo un momento…passerà!

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Se vuoi  sapere come trovare lavoro a Londra, leggi le nostra sezione sul lavoro con centinaia di articoli

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Commenta