Patty descrive come vive il lockdown a Londra

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.
Patty vive a Londra e racconta la sua esperienza da lavoratrice indipendente a Londra durante il coronavirus. Puoi raccontare la tua esperienza compilando il modulo in fondo alla pagina.
 
Cinica, volevano seguire la strada dell’immunità di gregge, hanno smesso il tracing dai primi di marzo, poi hanno fatto mezzo passo indietro implementando un lockdown farsa. La lista è lunga ma mi fermo qui
 
Ho la finestra sul parco e vedo gente giocare a calcio in gruppi, altri cercano di tenere i 2metri di distanza ma c’è troppa gente e spesso è difficile. C’è un tunnel stretto che collega le 2 parti del parco e non l’hanno neppure chiuso
 
Dal Brexit la mia visione dell’Inghilterra è peggiorata di molto, ho visto l’ipocrisia e la corruzione di questo paese, ma Londra x il momento mi piace ancora: è un’isola dentro un’isola. Quello che mi tiene sono gli affetti creati negli anni e, per il momento, anche il lavoro
 
Per fortuna nn ho dovuto usarlo
 
Sono lavoratrice indipendente quindi aspetto degli aiuti forse verso giugno

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

[wordpress_file_upload]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
Untitled design (7)
Giacomo scrive: "Credo che la Gran Bretagna abbia lavorato bene"
- Unknow (6)
Manager italiano dice che la meritocrazia offre soddisfazioni infinite
Untitled design
Enzo scrive: "Ci sono altri posti in giro per il mondo più accoglienti"
My Post (4)
Un imprenditore italiano racconta la sua esperienza
- Unknow (1)
Italiana, assistente di volo, si lamenta della incompetenza in Inghilterra
- Unknow (31)
Michela racconta la sua storia da imprenditrice a Londra
- Unknow (10)
Paolo lavora come software engineer a Londra
My Post (1)
Trovare casa a Londra, la mia esperienza
My Post (7)
Inghilterra: la bolla di vetro
Untitled design - 2020-11-20T183218
Farsi raccomandare a Londra da amici e conoscenti
Torna su