Percentuale di povertà per borough di Londra

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Londra è una metropoli complessa e come altre città di grandi dimensioni sfoggia grande ricchezze e opportunità ma nasconde enorme disparità e povertà.

Il turista spesso non se ne accorge e si lascia ingannare dai negozi di lusso e le macchine di grossa cilindrata che girano per il centro. Ma Londra non è solo quello.

[amazon_link asins=’B01K3L6L3A|1447315707′ template=’ProductAd’ store=’londr-21|thelondonlink-21′ marketplace=’IT|UK’ link_id=’26c0d48c-2214-46d1-8079-110e8a65e17c’]Ci sono diversi metodi per calcolare la povertà, il primo considera poveri tutti coloro che guadagnano meno del 60% dello stipendio medio. Quindi per esempio se lo stipendio medio è di £25 mila annuali, chi guadagna meno di £15 mila annuali sarebbe considerato sotto la soglia della povertà.

Un altro metodo usato a Londra è di calcolare annualmente la paga minima oraria che assicura un tenore di vita dignitoso.

Questa si chiama London Living Wage (da non confondere con la National Living Wage che è molto più bassa) e al momento sarebbe di £10.55 all’orari.

In poche parole chi non guadagna l’equivalente di quella cifra è considerato sotto la soglia della povertà.

Siamo al corrente di tanti italiani che prendono £7,50 all’ora e dicono di stare benissimo e saranno anche offesi a sentirsi dire che sono considerati tra i poveri di Londra.

La realtà è che per un ventenne condividere stanza (o addirittura letto) con altre persone può anche essere un’esperienza divertente. Generalmente la persona giovane non ha grandi responsabilità e gode di buona salute, quindi certi sacrifici non pesano. Ma a 30, 40 o 50 anni vivere in una stanza di un paio di metri quadrati e condividere bagno con sconosciuti non è più tanto piacevole.

Da notare anche che la maggioranza dei poveri ufficiali di Londra lavora e guadagna poco. Non si tratta necessariamente di persone che non lavorano o che hanno problemi fisici o mentali.

Non è nemmeno vero che tutti cominciano dal basso e riescono tramite promozioni e altro ad avanzare e farsi una carriera. Sappiamo di molti italiani che sono a Londra da anni e sono ancora sotto la soglia della povertà.

La differenza tra borough e council

Bisogna anche tenere presente che in certi settori anche il lavoro da supervisore o addirittura manager può essere sotto la soglia della living wage.

Guardiamo ora le percentuali ufficiali e aggiornate di poveri di Londra. Potete vedere gli stessi dati anche come cartina di Londra.

[su_table responsive=”yes”]

Nome del BoroughPercentuale Povertà
Barking & Dagenham29%
Barnet23%
Bexley16%
Brent33%
Bromley15,5%
Camden32%
City of London16%
Croydon22%
Ealing29%
Enfield27%
Greenwich26,5%
Hackney37%
Hammersmith & Fulham31%
Haringey34%
Harrow24%
Havering16%
Hillingdon23%
Hounslow25%
Islington34%
Kensington & Chelsea29%
Kingston Upon Thames18%
Lambeth30%
Lewisham26%
Merton20%
Newham37%
Redbridge25%
Richmond Upon Thames15%
Southwark31%
Sutton16%
Tower Hamlets40%
Waltham Forest28%
Wandsworth22%
Westminster31%

 

[/su_table]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perderti questi consigli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Man writing letter and holding smartphone
Come mai non mi assumono dall'Italia?
lavoro da kitchen porter
Offerte di lavoro da kitchen porter a Londra
Copy of viaggi (2)
Londra: Il boom dei settori della tecnologia e informatica
Copy of viaggi (3)
Contratti a zero ore; come funzionano e hanno vantaggi?
Copy of importante
Informazione per trovare lavoro per nanny, bartender o pizzaiolo