Tutti gli italiani a Londra vivono male?

Ogni tanto abbiamo testimonianze di italiani a Londra o nel Regno Unito che si lamentano di praticamente tutto dalla mancanza di cultura (a Londra?!) e del fatto che in Italia vivevano molto meglio.

Un tema ricorrente è di come vivono male gli italiani a Londra, altri ancora dicono che bisogna smettere di emigrare e pagare le tasse in Italia.

Indubbiamente passare da vivere con i genitori in una situazione di benessere economico e privilegio e dove tutte le persone che si conoscono hanno lo stesso standard di vita  a vivere in zona 1 o 2 e condividere stanze  e lavorare con immigranti recenti è un grosso shock culturale.

Ma nessuno dei due casi rappresenta tutto il paese. Non tutti gli italiani vivono con i genitori benestanti e non tutti nel Regno Unito  vivono 3 in una stanza e fanno lavoro manuale.

Il problema di molti che scrivono e che infastidisce tante persone è che la loro esperienza deve per forza essere quella di tutti.

Spesso infatti non parlano in prima persona ma dicono noi italiani, come se tutti gli italiani avessero le stesse ambizioni, preferenze ed esperienze.

A coloro che ci scrivono continuamente accusandoci di pubblicare solo esperienze negative o solo esperienze positive, ricordiamo che noi pubblichiamo (quasi) tutto quello che riceviam. Siete voi che raccontate le esperienze e quindi se avete qualcosa da dire, inviatecelo!

Anche qui ricordatevi che gli italiani non sono tutti uguali e non vivono la realtà allo stesso modo.

Il primo caso scrive:

State in Italia, gli italiani guardano sempre all’estero come se fosse chissa che cosa.  In Italia si vive da re al confronto di Londra e chi cerca lavoro lo trova, guarda non conosco nessuno disoccupato e non conosco nessuno che non ha la macchina e non va in vacanza due volte all’anno ma gli italiani hanno il vizio di lamentarsi, guarda poi a vedere gli italiani a Londra che vivono peggio di animali mi sale uno schifo in gola.

Andare a teatro a Londra

Un altro invece scrive:

Gli italiani che vivono qua fanno gli schiavi o si sono venduti agli inglesi e divenuti come loro e anche peggio, tanti fanno una vita da schifo se lo sapessero le loro famiglie come vivono verrebbero a riprenderli, di italiani con la testa a posto a Londra se ne vedono pochi, vengono, capiscono la situazione e ritornano in Italia..rimangono solo i disadattati che si fan sfruttare fino al midollo in casa d’altri”

Un altro parla per tutti:

Di venire a sgobbare senza tanti grilli per la testa e troppi sogni, non fare progetti a lungo termine, ho visto che anche quando vengono pensando di rimanere tutta la vita, dopo qualche tempo ritornano in Italia, dovete essere dei robot per vivere e lavorare a Londra e starci bene, gli italiani non vivono bene in questo mondo anglosassone

Un altro invece consiglia di stare in Italia:

Vieni solo per fare un esperienza o imparare l’inglese, Londra non è città per viverci a lungo, fa diventare schizzati. Abbiamo un tenore di vita molto meglio in Italia e alla fine a noi italiani ci manca il sole, il cibo, la generosità e il calore della gente, per quanto se ne dica lavoro c’è anche in Italia, chi dice che non si trova non lo cerca e dobbiamo pagare le tasse e spendere i nostri soldi nel nostro paese, non fare il vigliacco  e non trasferirti

Un altro lettore sconsiglia proprio tutto:

“in linea di massima no, qui nessuno parla inglese e non lo imparerete, il lavoro e’ quello che e’, pagato poco e gli immigrati fanno sempre lavoro da immigrati che gli inglesi non vogliono fare, ci danno gli scarti. Noi italiani abbiamo inventato la civilta’  ora riprendiamo a lavorare in Italia e smettiamo di emigrare, all’estero non staremo meglio, noi italiani non siamo meno di nessuno, al contrario siamo un popolo con tanto talento e intelligenza

Per un altro italiano è addirittura più dignitoso rimanere a fare i disoccupati in Italia che emigrare a Londra:

No mai, molto piu’ dignitoso fare il disoccupato in Italia che emigrare a Londra, si trova facilmente pure in Italia il lavoro che offrono agli italiani a Londra, un lavoro del genere a Roma si trova in 3 ore. Anche a Londra questo lavoro e’ tutto a nero

Un altro dice che alla fine bisogna ritornare tutti in Italia:

Solo per studiare l’inglese, fare corsi o un’esperienza di vita. Se gli italiani accettassero in  Italia i lavori che accettano a Londra, l’Italia si risolleverebbe dalla crisi. Se i giovani scappano all’estero, sono responsabili della rovina economica dell’Italia. Chi vuole lavorare in Italia trova lavoro, i giovani italiani hanno aspettative troppo alte”

 

 

 

Puoi commentare con Facebook qui oppure scendi in fondo alla pagina per commentare come ospite o con email.
[ufc-fb-comments]

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Carica files

rapporto

Scritto da admin

Autore per pagine generiche e di informazione

$ s Commenti

lascia un commento
  1. Gli italiani furbi e lecchini vivono bene dappertutto, pure a Londra e ne ho visti tanti

  2. Non è questione di essere lecchini, io vivo in Inghilterra ma non a Londra e non ci andrei mai perché non mi piace la grande città, tanto quanto in Italia non vivrei a Milano, Torino, Roma ecc ecc. Lo stile di vita tra Londra e il resto del UK è totalmente diverso, si lavora meno, si guadagna un po’ meno ma in compenso la vita è meno cara e si ha più tempo libero per sport, famiglia, hobby ecc ecc. Meno stress e poi vai in vacanza, magari in Italia o in qualche altro bel paese. Non esiste solo Londra, sveglia gente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fort William in Scozia, un posto di monti e belle passeggiate

Giada racconta la sua carriera nel mondo del recruitment