Portmeirion, un po’ d’Italia in Galles (vedere per credere)

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on pinterest
Pinterest

Tabella dei Contenuti

C’è chi dice che Portmeirion era stata inspirata da Portofino, ma il suo creatore, l’architetto Sir Clough Williams-Ellis, ha sempre negato. Ha sempre dichiarato che si trattava di un posto di mare italiano in genere. Sappiamo comunque che aveva una grande passione per Portofino. 

Bertram Clough Williams-Ellis aveva sempre desiderato creare il proprio villaggio modello prima di acquisire la tenuta di Aber la nel 1925. Iniziò convertendo la casa principale sul lungomare nell’Hotel Portmeirion e collegando il villaggio con altre strutture chiave prima dello scoppio della seconda guerra mondiale.

La seconda fase di costruzione iniziò dopo la guerra, nel 1954. Il risultato è un luogo  che Williams-Ellis ha fatto apparire più grande per l’aspetto in pendenza e gli abili contrasti degli stili architettonici.

La parte più caratteristica del villaggio rimane l’anello di cottage, caffè e negozi color caramello che ruota intorno a una piazza tipicamente italiana e si snoda lungo la collina verso l’estuario del fiume Dwyryd.

La maggior parte dei cottage e dei palazzi in scala possono essere affittati per le vacanze, mentre altri edifici contengono caffè, ristoranti e negozi di souvenir. Una rete di sentieri pedonali si snoda lungo la costa e attraverso la penisola boscosa privata, che comprende le rovine di un castello vero, e tantissime piante esotiche, che possono vivere qui grazie al microclima della penisola. Quasi tutti i giorni si tengono visite guidate gratuite del villaggio e da aprile a ottobre il “treno della foresta” percorre i boschi.

Newsletter

Trova un albergo

Albergo, hotel di lusso, B&B o appartamento, trova quello che ti serve in questa zona

Leave a Reply

Scroll to Top
%d bloggers like this: