Possibile invasione di squali in Cornovaglia

La riva della Cornovaglia sta assistendo a un aumento di avvistamenti di squali. Si ritiene che l’invasione sia il risultato del traffico marittimo ridotto a causa del lockdown. Nelle ultime settimane sono stati identificati numerosi squali elefante e squali smeriglio, soprattutto al largo della Cornovaglia.

Gli avvistamenti sono sempre più vicino alla costa rispetto al passato. Alcuni sono finiti nei porti turistici mentre altri sono stati effettivamente fotografati e filmati in mare semplicemente al largo della costa. Non sono comunque i tipi di squali che solitamente attaccano gli esseri umani. 

Tra coloro che hanno visto gli squali di recente c’è stato l’esploratore marino Rupert Kirkwood che ha detto di aver visto cinque squali elefante durante un viaggio sul suo kayak al largo della costa della Cornovaglia durante il fine settimana scorso.

David Sims, insegnante di ecologia marina, scienza del mare e del pianeta presso l’Università di Southampton, ha affermato che il recente aumento degli avvistamenti è stata una probabile conseguenza dell’assenza di traffico acquatico a causa degli attuali vincoli in atto. Gli squali sono molto sensibili ai rumori. Durante il periodo di lockdown maggiore tra marzo e luglio 2020 in Europa, sono stati visti grandi squali pelagici avventurarsi in acque molto basse e anche nei porti turistici e nei porti. 

 

 

Marina Ricci
Lavorato a Londra, Edimburgo e Bristol per i new media ed editoria. Due bimbi e un gatto.

Commenta

You may also like

More in natura