Molti ci chiedono se possono lavorare a Londra senza sapere l’inglese. Generalmente si pensa che vogliano lavorare nella cucina di qualche ristorante, ma in effetti molti hanno altre ambizioni.

Ecco alcune delle strane richieste che abbiamo avuto da persone che non parlavano proprio inglese.

Lavorare da Harrods senza sapere l’inglese

Più di una persona ci ha chiesto come poteva lavorare da Harrods senza sapere l’inglese. Una di queste era umile abbastanza da essere disposta a cominciare lavando i pavimenti.

Ci sono due considerazioni da fare; molti di questi luoghi prestigiosi hanno una selezione del personale centralizzata che include compilare moduli, passare test e colloqui. Inoltre un posto come Harrods tende a pagare meglio di altri negozi e vuole assumere il personale migliore. Sapere l’inglese è generalmente dato per scontato.

Fare uno stage pagato per un giornale senza sapere l’inglese

In genere, per lavorare nel giornalismo bisogna sapere la lingua del posto. Inoltre le internship o stage per giornali sono molto ambite e spesso non sono nemmeno pagate e hanno comunque abbastanza persone che fanno a gara per farle. Trovare uno stage pagato per un giornale senza sapere la lingua è veramente cercare un ago in un pagliaio.

Fare uno stage pagato per una banca nella City senza parlare inglese

Qui si trovano stage pagati e spesso anche bene ma sono anche super competitivi e non ho mai sentito di una persona che non parlava inglese, assunta da una banca nella City.

Lavorare alla National Gallery/British Museum senza parlare inglese

Vale anche in questo caso quello detto sopra. Non credo che tutti si rendano effettivamente conto che questi sono posti di lavoro per i quali esiste un’enorme competizione. Tanti vorrebbero lavorare alla National Gallery o al British Museum e pochi ci riescono.

Anche per lavorare in negozio, fare pulizie o nei ristoranti dei musei, lavoro spesso in appalto e quindi non per i musei, generalmente richiedono un po’ di inglese. In ogni caso essendo aziende diverse, un posto a lavare i pavimenti alla National Gallery non vi garantisce una promozione a curatore di mostre. Dovrete comunque fare domanda come tutti gli altri con l’esperienza recente sul CV completamente diversa da quella richiesta. Che è sempre un grosso svantaggio.

English da zero: Link Amazon

Per riassumere no, non potete pensare di venire a Londra o in Gran Bretagna e fare un lavoro ambito senza parlare la lingua. Generalmente se decidete di venire senza sapere la lingua dovrete accontentarvi a fare lavoro pesante e pagato poco. Il lavoro che nessuno vuole fare, in poche parole.

Qualcuno dirà che stiamo scoraggiando e che se qualcuno vuole venire a fare il curatore di mostre alla National Gallery o il giornalista di The Times senza sapere una parola di inglese, dovrebbe essere incoraggiato e che comunque l’inglese si impara in un paio di mesi.

Noi che siamo a Londra sappiamo che la realtà non è proprio così, mentre ci sono italiani che sono venuti preparati e convinti e hanno trovato quello che cercavano subito, non mancano esempi di italiani che partiti senza preparazione non sono mai riusciti a trovare quello che cercavano, anche dopo anni di tentativi.

L’idea che si comincia dal basso e arriva in alto in pochi anni non vale sempre. Vale nella ristorazione, nei callcentre o nella vendita al dettaglio. Ma non vale per settori più competitivi che vogliono il meglio del meglio. Avere 30 anni con nessuna esperienza di rilievo nel settore raramente vi aprirà molte porte in certi settori dove prendono i migliori appena usciti dalle università.

Per evitare grosse delusioni o buttare via anni, dovete venire preparati o perlomeno consapevoli delle vostre limitazioni. Non sapere la lingua del paese è una grossa limitazione.

Altri Articoli sul Lavoro

CV di una persona che cerca lavoro nella finanza

Oggi abbiamo il caso di una persona che ha detto di aver inviato almeno 2000 CV e non riceve inviti ai colloqui. Ha una laurea in economia e commercio e da mesi e mesi invia CV tutti i giorni. Nel frattempo sta lavorando in un ristorante per mantenersi. Se non trova un lavoro migliore negl […]

0 comments
quanti soldi bisogna portare per cercare lavoro a Londra

Quanti soldi bisogna portare per cercare lavoro in UK?

Un altra domanda chiesta molto spesso è: ‘ quanti soldi bisogna portare per cercare lavoro a Londra o UK?’ la risposta anche in questo caso varia e dipende da quanto tempo uno ci mette a trovare lavoro. Prima di tutto dipende dalle possibilità di impiego dell’individuo e dal settore nel quale cerca lavoro. Un laureato fresco fresco […]

0 comments

Esperienza di un’italiana che lavora come educatrice in un asilo

Che lavoro fai?  Educatrice in un asilo Come l’hai trovato? Ho risposto ad un annuncio Quali soddisfazioni offre il tuo lavoro?  La possibilità di mettere in pratica ciò che ho appreso nel mio campo di studi Quali sono i lati negativi del tuo lavoro? Tante ore di lavoro Dove lavori offrono possibilità di addestramento e […]

0 comments