IMG_20150928_1410305_rewindQuando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

3 anni fa in giugno

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?
inziilamente non sapevo come muovermi e sono rimasto un po’ fregato

Come hai cercato lavoro?
chiedendo e cercando, un amico mi trovò il primo lavoro

 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?
qualche giorno

Quale era il tuo primo lavoro e che lavoro fai ora? 

lavapiatti ora sono aiuto cuoco 

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
perito chimico

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Poco e nulla

© Copyright Peter Trimming and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Buona, secondo a me a Londra si viene premiati in base a quello che si offre. Ci sono soddisfazioni che in Italia non si hanno, prima di tutto qua non si viene mai raccomandati e tutto si ottiene con le proprie forze

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
Si, ci fanno lavorare tanto ma qui ci si sente rispettate e con la meritocrazia non sai mai dove si arriva. Puoi anche cominciare dal nulla e diventare presidente del consiglio se sei capace, in Italia non succedera’ mai

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?
Cercate di venire con qualche appoggio perche gli inizi sono molto duri, ma dopo le cose migliorano assai

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

1 commento

  1. Ma infatti bisogna dire queste cose, in Italia abbiamo una società corrotta, razzista e classista, mentre in Inghilterra puoi anche essere figlio dello spazzino, ma se sei capace ti si aprono tutte le porte. C’ero stata tre anni ma poi per motivi miei dovetti tornarmene in Italia e che sofferenza. Ora sono di nuovo a Londra e mi sembra di essere in paradiso.

Commenta