hornsey

 

whitechapelSituato a East London ci troviamo in uno dei quartieri più frizzanti e colorati della capitale. Appena saliti in superficie (dalle viscere dell’underground) si è investiti da un caleidoscopio di tinte vivaci e odori più svariati. Lo street market che si snoda lungo Whitechapel Road (aperto dal lunedì al sabato) offre qualunque tipo di merce: dal cibo (soprattutto ortaggi e pesce) all’abbigliamento, dai dvd alle scarpe ed accessori. I negozi presenti si sono adeguati alle tinte forti delle bancarelle di strada offrendo ai visitatori vetrine dalle nuances shocking.

Foto: © Copyright Robert Lamb and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

La comunità multietnica che vive qui rende la zona vivace e culturalmente stimolante. L’arte si sperimenta ad ogni angolo di strada, dove ci si imbatte in muri decorati da murales originalissimi e graffiti, ed i marciapiedi vengono calpestati quotidianamente da orde di studenti della London Metropolitan University Art School, i quali alimentano costantemente il fermento artistico ed intellettuale del quartiere. Da non perdere una visita alla Whitechapel Art Gallery, che espone arte moderna e contemporanea ed è un laboratorio di idee e di nuovi talenti (qui, nel 1938, Pablo Picasso ha esposto la sua celebre Guernica).[irp]

Location del Royal London Hospital (risalente al diciottesimo secolo), la zona ospita altresì una delle più numerose comunità di religione musulmana dell’intero Regno Unito, tanto che vi si ergono numerose e frequentatissime moschee, la più importante delle quali è la Moschea di East London.

Un microcosmo a se stante dunque, raggiungibile in metropolitana (Zona 2): District e Hammersmith & City lines, fermata Whitechapel o, nei pressi, Aldgate.

Commenta