parchi di londra 2023 01 19t155714.788

Regent’s Park a Londra

Uno dei parchi reali di Londra è noto come The Regent’s Park, sebbene sia comunemente indicato come Regent’s Park. È ufficialmente condiviso tra la City of Westminster e il Borough of Camden e copre un’area totale di 170 ettari di terreno elevato nel nord ovest del centro di Londra. A differenza di altri parchi londinesi, Regent’s Park ha molte aiuole di fiori, fontane e in molti punti è più simile ad un giardino pubblico che un parco.

Regent’s Park è uno dei parchi reali più belli e storici di Londra. È una destinazione popolare per i turisti, così come per i locali. Con i suoi lussureggianti giardini, la splendida architettura e l’ampia varietà di attrazioni, non c’è da meravigliarsi se Regent’s Park è uno dei parchi più amati di Londra. Dalle pittoresche viste sul lago ai monumenti storici, ci sono molte cose da esplorare in questo magnifico parco.

Regent’s Park ospita una varietà di attrazioni tra cui splendidi giardini, laghi tranquilli, lo zoo di Londra e monumenti storici. È anche un ottimo posto per fare una piacevole passeggiata o rilassarsi con gli amici. Con la sua ricca storia e la straordinaria bellezza naturale, non c’è da meravigliarsi perché Regent’s Park è stata una parte così importante di Londra per secoli.

parchi di londra 2023 01 19t155701.174

Dalle sue umili origini come terreno di caccia reale al suo attuale status di uno dei parchi più visitati della città, è una testimonianza della ricca storia che ha plasmato questo bellissimo parco.

Il terreno che ora è Regent’s Park è stato sviluppato dalla Marylebone Park Crown Estate. La maggior parte della proprietà faceva parte di un maniero noto come Tyburn e per tutto il Medioevo la badessa di Barking gestì il maniero per conto della Corona.

Nel 1536, Enrico VIII si rese conto che un’area approssimativamente circolare sarebbe stata una grande aggiunta alle sue riserve di caccia, così la recintò quando prese il controllo della terra durante il suo regno e sciolse i monasteri.

Ha chiamato il suo nuovo parco Marylebone Park e lo ha racchiuso con un fossato e un terrapieno sostanziali. Lì furono costruite anche delle logge in modo che i suoi guardacaccia potessero stabilirvi le loro case. Marylebone Park era il luogo preferito per la caccia di molti re, tra cui Edoardo VI, che cinse l’intero parco in modo che i suoi sudditi potessero partecipare.

Durante il regno di Carlo I, Londra subì trasformazioni significative, tra cui l’abbattimento di alberi e sterpaglie per fornire carburante ai residenti meno fortunati della città. Dopo la guerra civile inglese, Cromwell si trovò in una posizione di potere.

Nel 1809, John Fordyce, il geometra ufficiale, suggerì che il terreno fosse utilizzato per una nuova lussuosa tenuta di proprietà in stile palladiano, e John Nash fu assunto per creare il più abbagliante di tutti i complessi residenziali di Londra. Nash creò piani per cinquantasei ville e mezzelune classiche intorno a due circus.Ambientato in 487 acri di parco e collegato al palazzo Carlton House del principe reggente a Westminster da un nuovo percorso, Regent Street. Tuttavia, il Cancelliere dello Scacchiere ridusse la quota originaria di ville di Nash da ventisei a otto e il fulcro, il palazzo Petit Trianon, che doveva essere separato da Cumberland Terrace da uno specchio d’acqua, fu abbandonato.A peggiorare le cose, i proprietari terrieri vicino a Oxford Circus si rifiutarono di vendere, costringendo Nash ad accantonare il suo percorso processionale proposto a Westminster. Rimane solo la Broad Walk in mezzo al parco che invece avrebbe dovuto arrivare fino a The Mall.

Tuttavia, durante il 1820, Regent’s Park iniziò a riempirsi di grandi mezzelune, terrazze classiche e archi di trionfo su quello che in precedenza era stato un terreno accidentato e aperto. Il parco fu aperto al pubblico nel 1841, e sebbene molte delle mezzelune in stucco furono bombardate durante la seconda guerra mondiale, furono restaurate con cura e attenzione.

 

(Visited 15 times, 1 visits today)

Rispondi