Regno Unito: il nuovo sistema di immigrazione escluderà tanti

escluderà

Ora ufficiale il nuovo sistema di immigrazione e purtroppo escluderà tantissimi italiani. Per venire dal 1 gennaio 2021 bisogna per forza avere un lavoro da almeno £25.600 prima di entrare nel paese con un’ eccezione per chi lavora nella sanità che deve guadagnare almeno £20.480. Questo però non sembra includere gli OSS come previsto, infatti lo stipendio medio di un OSS è di £16.500 ben inferiore al minimo richiesto.

Esisterà anche una Global Talent Route ma solo per i super professionisti, soprattutto nel campo accademico,  scientifico e tecnico che potranno avere un permesso di lavoro prima di avere un lavoro. Ma si tratta di una piccola minoranza di persone che hanno ovviamente ottenuto esperienza e hanno un certo prestigio nel loro settore.

Diventerà più facile deportare i cittadini europei, anche coloro con settled status. Fino ad ora era solo coloro che commettevano reati gravi, ma ora si parla di reati in generale se commessi spesso o se hanno una sentenza di almeno un anno.

Chi chiede il visto dovrà pagarlo una quota annuale di circa £1220  a persona e un extra per la sanità di £650 all’anno. Chi lavora nella sanità pagherà meno e per lavoro estremamente essenziale i costi saranno minori.

Come detto altre volte bisogna anche avere una buona conoscenza della lingua inglese, l’idea di venire ad impararlo finisce il 31 dicembre.  IInoltre difficilmente un giovane senza esperienza riuscirà ad avere lavoro qui, quasi tutti i visti richiedono un esperienza di almeno 4/5 anni.

 

Solo chi studia all’università qui avrà un visto per due anni ma prima deve pagare le tasse universitarie di almeno £26mila all’anno per tre anni. Non una cosa per le masse.

E chi viene illegalmente? Non solo rischia la deportazione, che sarebbe il male minore, ma anche la possibile l’incarcerazione (detention) in uno dei centri appositi. Il Regno Unito è l’unico paese europeo che ha incarcerazione a tempo indeterminato per immigrati clandestini.

Visti i costi per i permessi, il fatto che bisogna avere un lavoro prima di fare domanda e un buon inglese, ci sembra chiaro che il 1 gennaio 2021 segna la fine ufficiale di Londra e del Regno Unito come la meta preferita dei giovani italiani.

Leggi anche:

A te la parola! Prendi il microfono in mano…(Si apre in una nuova scheda del browser)

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

stipendi a londra

Gli stipendi a Londra sono davvero tanto alti?

corsi gratuiti

Due corsi gratuiti per cercare lavoro in un periodo difficile