Il bread pudding viene fatto da secoli, è chiaramente il tipico piatto che viene fatto con gli scarti e gli avanzi.

Le prime ricette pubblicate di questo dolce risalgono al 1726, quando un certo John Nott pubblicò tre modi per farlo.

Ciò non significa che non venisse fatto anche negli secoli precedenti. Molti esempi di questo pudding sembrano venire dal sud dell’Inghilterra, il Kent in particolare

Foto:By Roly Williams (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

bread puddingIl bread pudding non è un piatto solamente inglese o britannico ma si trovano versioni di questo dolce in tanti altri paese europei e non.

Le ricette inglesi dei secoli passati erano molto più elaborate e speziate di quelle attuali. Fu Mrs Beeton (il libro di cucina del 1800 che ha insegnato a milioni di massaie a cucinare) a cambiare la ricetta. E visto la popolarità del libro, ha cambiato proprio l’usanza.

Pubs di Londra: The Charles Lamb Pub

Gli ingredienti principali della ricetta moderna per il bread pudding includono pane raffermo (di fornaio e non in cassetta del supermercato), uova, zucchero, latte e burro.

Poi aggiungere spezie come cannella, sapori come vaniglia o limone oppure frutta candita o uvetta. Un tempo il pane veniva lasciato in acqua per una notte ma ora tanti mettono subito il pane a mollo nel latte e lo spezzano con le mani.

Vengono aggiunti tutti gli altri ingredienti e una volta mischiato il tutto si lascia per circa 20 minuti. Si stende poi il tutto in una teglia e si mette nel forno per un’ora e mezzo. Qui trovate la tipica ricetta moderna. Potete servirlo caldo o freddo con la custard calda o come preferite.

Guardate anche un video su come fare il bread pudding

Altri articoli sul cibo

Nuovo ristorante ‘milanese’ apre a Islington

Stanno aprendo ristoranti che rappresentano diverse regioni italiane, ultimamente abbiamo avuto un ristorante di cucina pugliese sempre a Islington e uno di cucina maremmana a Brixton. Ora abbiamo un ristorante che si chiama Latteria e si ispira alla cultura e cucina milanese. Non avrà solo risotto allo zafferano ma la cucina tenderà al fusion con […]

2 comments

Visita la Regione Campania al WTM

World Travel Market London è una fiera che dura tre giorni indirizzata a chi lavoro ed opera nel settore dei viaggi e turismo. Quest’anno la regione Campania è presente a questo festival per celebrare e promuovere i propri prodotti, località, tradizioni e storia. La Regione Campania si trova agli stand EU2000 e EU2070 e darà una presentazione […]

2 comments

Ristoranti di Londra: Pond Dalston

Non economico, ma fatevi portare per qualche occasione speciale! Questo ristorante fa cucina delle Hawaii vera, non quella finta con tanti ananas e cocktails improbabili. Non troverete arredo pacchiano, trovate del buon cibo multi-culturale. Potete anche assaggiare per la prima volta nella vostra vita il famoso okonomiyaki una specie di pizza influenzata dalla cucina giapponese.  Troverete strane […]

2 comments

2 Commenti

  1. Ma che schifooooo che vomitooooooo, come fate a pubblicare tali schifezze???? Mangiate italiano non queste cacchette! Siete italiani state in Italia e non glorificate le schifezze degli altri.

  2. Capitato per caso qui, sorrido, leggendo della scoperta di nuovi dolci esteri, ma vecchi come il cucco anche Italia.
    Questo stesso dolce, con l’aggiunta non ininfluente di mele, cannella e pinoli si chiama da sempre, in Veneto e soprattutto nel Vicentino, “Macafame” o “Smacafame” (il nome dice tutto).
    E’ un dolce popolare e non è una schifezza solo perchè viene dalle classi povere. Chi ama davvero la cucina, da qualsiasi parte del mondo provenga, bada ai gusti e alla storia di un piatto, non dalla bandierina che si sventola proponendolo o disprezzandolo.

Commenta