Rita ha avuto la richiesta per Universal Credit respinta senza motivo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Oggi abbiamo la testimonianza di Rita, una dei tanti italiani che non sono riusciti ad avere Universal Credit (consigliamo a Rita di contattare il prima possibile il proprio MP). Se volete raccontare la vostra esperienza potete farlo usando il modulo in basso. 
 
Non l’hanno presa molto sul sero quasi come se fosse una di quelle cose no, non è capitato a me. Questo perchè non c’è stata e non c’è una presa di posizione da parte delle autorità, e quindi la popolazione fa un pò come meglio crede. Tutt’oggi sono in uno stato di confusione.
 
Vivo a Manchester, dove anche con un piccolo raggio di sole la gente va al parco. Non c’è presa di coscienza da parte della popolazione
 
Il sistema sanitario non mi convince per niente in questo paese. Basti pensare che le persone che rispondono al numero nazionale di emergenza non hanno nessuna conoscenza a livello medico e dovrebbero rispondere a domande prettamente scentifiche non avendo le minime basi per poterlo fare, è come farsi operare da un netturbino. Questo è solo un piccolo esempio di non tutela verso chi ha contribuito in questo stato e senza contare quante domande Universal credit di persone in difficoltà sono state respinte. Perchè dovrei stare qui a fare il barbone al freddo?? a Sto punto vado a fare il barbone a casa mia
 
Per mia fortuna no, ma son sicura che sarebbe stata assurda
 
Non sto lavorando da marzo e si ho chiesto l’universal credit, che mi è stato rifiutato nonostante viva in Uk da 5 anni, senza una reale motivazione valida. Sinceramente sono amareggiata da questo sistema, è lento e non ti assiste per niente. Pensavo che dopo 5 anni che abito e lavoro mi spettasse di diritto viste le difficoltà a reperire un lavoro. Ora mi ritrovo in una situazione estrema grazie alla loro incompetenza.

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

[wordpress_file_upload]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Un'esperienza italiana nel Regno Unito

I’m a Doctor & I Love my Job.

pablo (11)
"Venire allo sbaraglio o perché lo fanno tutti non è una buona idea"
A Londra dopo i 30 anni…
A Londra dopo i 30 anni...
My Post (8)
"Per me non vale la pena emigrare per fare i baristi"
"Nonostante non ci vivrei più,la consiglio a chiunque voglia confrontarsi con se stesso"
"Il mio lavoro non ha futuro e che faccio?"
"Venite preparati e pronti ad affrontare la metropoli più competitiva al mondo"
My Post (3)
"Il Regno Unito è troppo razzista e inospitale"
My Post
"Pensavamo fosse un paese civile e invece guarda che rabbia"
brexit
"Sono qualificato e sono sicuro di contribuire in modo positivo alla società"
cibo italiano a Londra
Londra: apre CasaCosta, negozio online di prodotti italiani di qualità
Ultime reazioni
Torna su