Ritorna il London Design Festival dal 18 al 26 settembre per la sua 26esima edizione con un programma d’installazioni, mostre, eventi che si tengono in molte parti di Londra.

Il V&A sarà ancora una volta il fulcro del festival, ospitando una serie d’installazioni e mostre d’importanti designer contemporanei internazionali. Gli eventi esploreranno come il design affronta il cambiamento climatico, con progetti incentrati su un futuro a basse emissioni di carbonio.

Una parte importante di questa edizione del Festival sarà una nuova installazione dal titolo Architettura + Realtà (A+ R), allestito al V&A’s Raphael Court e creato dall’architetto giapponese Sou Fujimoto in collaborazione con lo studio di realtà mista e lo sviluppatore tecnologico Tin Drum.

L’installazione in realtà mista è la prima del suo genere creata dall’architetto giapponese ed esamina una varietà di elementi diversi, come luce, suono, natura e architettura che interagiscono con il pubblico. L’installazione cerca di esplorare come le persone si muovono nello spazio e come questi movimenti vengono osservati in diverse prospettive.

Vincitore della Emerging Design Medal nel 2021, Yinka Ilori trasformerà Tottenham Court Road in una galleria d’arte all’aperto, in collaborazione con gli studenti della University of Arts di Londra. Con una forte attenzione alla sostenibilità e al coinvolgimento della comunità.i.

Lo streetscape fa parte della campagna “Let’s Do London” del sindaco di Londra e sarà creato in collaborazione con la City of London Corporation per creare interventi di strada guidati dall’arte per migliorare sicurezza e coinvolgere le comunità locali attraverso la rivitalizzazione degli spazi pubblici.

[MEC id=”222735″]

Pubblicato da Daniela

Viaggiatrice, tuttofare e amante dell'arte. A Londra dal...1991 e 30 anni sono volati!

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: