Da ottobre 2019 ritorna il musical Mary Poppins al Prince Edward Theatre, lo stesso teatro dove era la produzione precedente nel 2004.

Tutti dovrebbero conoscere la storia della supertata Mary Poppins e le canzoni del musical/film quindi non bisogna fare tante introduzioni.

Si tratta dell’ennesimo musical tratto da film di Walt Disney in scena al West End. Abbiamo sempre The Lion King e Aladdin, per il momento.

Questa edizione di Mary Poppins vede Charlie Stemp come Bert e dopo 20 anni di assenza dai palcoscenico torna Petula Clark nella parte della donna che da il cibo agli uccelli, la parte che canta la canzone “Feed the Birds”. La londinese Zizi Strallen avrà la parte di Mary Poppins.

Vendita biglietti

Potete prenotare i biglietti fin da ora e i biglietti sono da £18 che per un musical londinese non è un prezzo alto.

Il musical continuerà almeno fino alla fine di marzo 2020.

Altre notizie da Londra e la Gran Bretagna

Cose da non perdere nel mese di aprile a Londra

È sempre difficile fare una lista breve di cosa fare e non perdere a Londra, ci sono sempre troppe cose da fare.  Cerchiamo di limitarci a indicare le cose più interessanti del mese di aprile a Londra. Cominciamo dagli eventi unici come la Boat Race  tra Cambridge e Oxford che quest’anno si tiene il 7 […]

0 comments

Arriva per la prima volta Pub in the Park a Londra

Tom Kerridge, un noto chef, lanciò nel 2017 un festival chiamato ‘Pub in the Park’. Il festival unisce gli elementi tradizionali del festival estivo ovvero la musica dal vivo all’aperto alla passione britannica recente: il cibo. Infatti non solo avrete musica dal vivo ma ci saranno anche lezioni di cucina, workshop, mercato di ingredienti e tanto […]

0 comments

Sei preoccupato della possibilità di un Brexit senza accordo?

Abbiamo chiesto ai nostri lettori diverse domande sulla Brexit, una di queste era se erano preoccupati della possibilità che il Regno Unito esca dall’Unione Europea senza accordo. Ovviamente chi segue la vicenda dovrebbe sapere che un no deal comporterebbe molti problemi alle importazioni anche di medicinali, alle università e a molti settori industriali e di […]

0 comments

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here