royal opera house al covent garden

Royal Opera House al Covent Garden

La Royal Opera House è la sede delle più antiche compagnie nazionali di opera e balletto della Gran Bretagna, situata a Covent Garden, City of Westminster, Londra. Questo maestoso edificio ha una lunga storia e ha contribuito in modo significativo alla scena culturale di Londra e oltre. Il sito si trova qui. 

La Royal Opera House è un simbolo di eccellenza artistica e rappresenta un’istituzione di rilievo nel panorama operistico e del balletto britannico. Situata nel quartiere di Covent Garden, nel cuore di Londra, questa struttura iconica ha un’importanza storica che risale a oltre due secoli.

La storia della Royal Opera House

Il teatro ha le sue radici nel lontano 1728, quando John Rich, attore/manager al Lincoln’s Inn Fields, commissionò l’opera “The Beggar’s Opera” a John Gay. Il successo di questa produzione spinse Rich a costruire il primo Theatre Royal a Covent Garden, su progetto di Edward Shepherd. L’inaugurazione avvenne il 7 dicembre 1732, con una trionfale esibizione di “The Way of the World” di Congreve.

Nel corso degli anni, il Covent Garden Theatre, il teatro originale del sito, ospitò spettacoli teatrali, pantomime e opera. Durante il periodo in cui George Frideric Handel fu associato al teatro negli anni ’30 del Settecento, l’opera acquisì una maggiore enfasi. Tuttavia, successivamente l’attenzione si spostò sulle opere teatrali. Tra i manager di spicco tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo vi furono i noti attori George Colman il Vecchio, John Philip Kemble e Charles Kemble. Nel 1808, un incendio devastò la struttura, ma fu ricostruita nel 1809.

Nel corso degli anni, il repertorio dell’opera si arricchì di opere francesi e tedesche, portando nel 1892 alla trasformazione del teatro nella Royal Opera House. La struttura ospitava stagioni invernali ed estive di opera e balletto, e tra una stagione e l’altra, offriva una varietà di spettacoli tra cui proiezioni cinematografiche, cabaret, conferenze e balli. Durante la prima guerra mondiale, il teatro fu requisito dal Ministero dei Lavori per essere adibito a deposito di mobili, mentre durante la seconda guerra mondiale, divenne una Mecca Dance Hall.

La Royal Opera House oggi

L’attuale edificio  fu costruito nel 1858. Durante la seconda guerra mondiale, servì come sala da ballo, ma dopo il conflitto fu presa la decisione di istituire la Royal Opera House come sede permanente per tutto l’anno delle compagnie di opera e balletto, oggi conosciute come The Royal Opera e The Royal Ballet. Fu la compagnia di balletto a riaprire l’edificio il 20 febbraio 1946 con una spettacolare rappresentazione de “La bella addormentata”.

Nel corso degli anni, la Royal Opera House ha subito importanti riqualificazioni per migliorare l’esperienza del pubblico e le condizioni di lavoro per gli artisti. Nel 1997, il teatro ha chiuso temporaneamente per un’importante riqualificazione che ha durato due anni e mezzo. Durante questa fase di rinnovamento, sono stati apportati miglioramenti significativi alla struttura, consentendo una migliore acustica e un ambiente più accogliente per gli spettatori.

La Royal Opera House ospita oggi spettacoli di grande rilievo, mettendo in scena opere e balletti di altissimo livello. Le stagioni di opera e balletto attraggono pubblico da tutto il mondo, offrendo una vasta gamma di produzioni che spaziano dai classici intramontabili alle nuove opere contemporanee. L’edificio viene anche utilizzato per eventi speciali, conferenze, recital e molto altro ancora.

Il valore culturale di questa istituzioni

Questo teatro ha dimostrato il suo valore alla società londinese attraverso una lunga storia di spettacoli popolari, incendi distruttivi e riqualificazione. Il teatro è stato un luogo di grande importanza culturale e artistica, contribuendo alla promozione dell’arte e della cultura non solo nel Regno Unito, ma a livello internazionale.

La Royal Opera House è stata la casa di spettacoli di gala memorabili, che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’opera e del balletto. Un esempio iconico è rappresentato dall’esibizione de “La bella addormentata” nel 1946, con la celebre ballerina Margot Fonteyn nel ruolo di Aurora. Questo evento ha segnato un importante capitolo nella storia della Royal Opera House.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top