CONDIVIDI
Scopri il Galles: Il parco nazionale di Snowdonia

Il parco nazionale di Snowdonia fu il primo parco nazionale gallese, fu infatti fondato nel 1951. La parte più famosa è senza dubbio quella intorno al monte Snowdon con i suoi sentieri molto trafficati da gitanti ma il parco comprende anche zone di costa, fiumi e un lago, il più grande di tutto il Galles.

Foto: © Copyright Peter Trimming and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

A differenza di parchi nazionali in altri paesi, la maggioranza della terra del parco appartiene a privati e ci abitano ben 26 mila persone.

Charmouth nel Dorset, per gli amanti dei fossili

Se guardate la cartina vedrete che il parco ha un buco in mezzo, infatti nel mezzo si trovano cave di ardesia che per non rovinare la bellezza del parco, sono state semplicemente eliminate dai confini del parco. Il parco ha circa 6 milioni di visitatori ogni anno.

Scopri il Galles: Lonely Planet Wales

Fate attenzione alle montagne del parco nazionale di Snowdonia

La montagna più alta Snowdon arriva a 1085 metri ma ci sono altri picchi nel parco che si meritano una visita. Come vale anche per la Scozia, queste montagne non sono da sottovalutare. Abituati alle Alpi, montagne da 1000 metri sembrano roba da niente, ma qui siamo vicino al livello del mare e il tempo cambia molto velocemente, ci sono fitte nebbie improvvise e forte vento. Questa zona è una di quelle con più precipitazioni di tutto il Regno Unito.

parco nazionale di Snowdonia
La Snowdon Mountain Railway

Se volete scalare Snowdon probabilmente partirete da Llanberis che si trova proprio ai confini del parco ed era un vecchio centro di cave di ardesia. Anche se le cave chiusero negli anni ’60 potete ancora visitare alcune vecchie miniere trasformate in un museo.

Come curiosità la maggioranza degli abitanti di Llanberis parla gallese e per molti è anche la prima lingua. Da qui parte il Llanberis Path che vi porta fino al monte Snowdon ma anche, se non avete voglia di camminare, la magnifica Snowdon Mountain Railway che vi porta fino in cima.

Foto: © Copyright Peter Trimming and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Potete anche stare a Beddgelert che significa la tomba di Gelert. La leggenda dice che Gelert era il cane di un principe gallese del medioevo. Il principe pensò che il cane sbranò il figlio neonato e lo fece uccidere. In seguito scoprì che il cane Gelert cercò di difendere il neonato da un attacco di un lupo. In ogni caso Beedgelert ora ha 500 abitanti, una miniera di rame che potete vedere e delle passeggiate stupende, una delle quali vi portano alla bellissima gorgia di Glaslyn. Anche se piccolo Beddgelert ha una serie di B&B, piccoli hotel e ristoranti.

beddgelert
La foresta di Beddgelert

Foto: © Copyright Jeff Buck and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Un’altra ottima base per esplorare il parco nazionale di Snowdonia è Betws-y-Coed che si trova all’incrocio di tre fiumi (tutti dai nomi impronunciabili). Oltre ad essere una base per visitare il parco in genere, questo villaggio ha anche un numero di passeggiate e una foresta intera da esplorare, per non parlare delle note cascate di Swallow Falls.

Scopri l’Inghilterra: Kentwell Hall nel Suffolk

Il parco nazionale di Snowdonia ha un sito con tutta l’informazione necessaria per la permanenza. Ovviamente viste le dimensioni del parco e le tante cose da vedere e da scalare, vi consigliamo di rimanerci almeno una settimana.

 

Commenta con Facebook