Ritorniamo di nuovo nel Somerset per visitare quello che era un castello e poi è diventato una villa. Il castello sopra una collina chiamata Tor esiste da prima dell’invasione Normanna anche se fino alla fine del 1100 era in legno.

Alla fine del 1300 il castello fu acquistato dalla famiglia Luttrell che ci abitò fino al 1976 quando il castello e i terreni furono donati al National Trust.

In diverse occasioni, soprattutto nel periodo Tudor la famiglia Luttrell rinnovò la proprietà praticamente trasformandola in villa. Nel 1800 fu rinnovato nuovamente per farlo adattare ai gusti moderni, erano i tempi del revival neo-gotico e quindi il castello fu trasformato in un edificio in quello stile che è come lo vedete ora.

L’architetto che ci lavorò era Anthony Salvin, celebre anche per i lavori di Alnwick Castle che è Hogwarth nei film di Harry Potter, potete quindi immaginarvi lo stile.

Foto: © Copyright Philip Halling and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Quasi nulla rimane ora del castello medievale tranne la grande torre e le rovine di alcune torri. Il castello può essere visitato in primavera ed estate  ed è gestito dal National Trust, se siete iscritti a questa organizzazione non pagherete il biglietto di ingresso.

dunster castle
Lo strano ritratto di John Luttrell

Tra le tante cose da vedere a Dunster Castle ci sono gli interni che sono indubbiamente interessanti, un ritratto dei tempi Tudor di John Luttrell che lo mostra insieme alle tre grazie e diverse dee greche.

A Dunster Castle si trovano anche diverse specie di pipistrelli che potete osservare nel parco, e non perdetevi i giardini che sono un’oasi di Mediterraneo nel mezzo del Somerset. Le viste sul Bristol Channel che potete avere dal parco sono anche da non perdere. Potete anche visitare un vecchio mulino ad acqua perfettamente funzionante.

Scopri il castello di Okehampton in Devon

[amazon_link asins=’B07BKQYWQV|1841651591′ template=’ProductAd’ store=’londr-21|thelondonlink-21′ marketplace=’IT|UK’ link_id=’6ecd7bb7-350c-11e8-9645-33aeb6090293′]Come tutti i castelli che si rispettano anche Dunster Castle ha il suo, si dice si trovi nella camera da letto di King Charles. Dunster Castle ospita anche numerosi eventi nel corso dell’anno, dalla falconeria alla caccia alle uova pasquali.

Come arrivare al Dunster Castle?

Non è difficile arrivarci anche se non avete un mezzo proprio, infatti si trova una stazione ferroviaria chiamata Dunster o potete prendere l’autobus che collega Tiverton a Minehead e scendere a Dunster. Siete ai confini di Exmoor Park, il parco nazionale e questa zona si merita decisamente una lunga visita.

Altri posti da vedere in Inghilterra

Offerte di lavoro a Reading per italiani

Offerte di lavoro a Reading per italiani

Probabilmente sono in pochi che pensano di trasferirsi e cercare un lavoro a Reading ma si tratta invece di uno dei posti più ricchi del Regno Unito con tante possibilità di lavoro in molti campi. Non è una zona turistica e chiaramente non la prima scelta per chi vuole lavorare nel settore turistico ma ci sono […]

0 comments

Dunster Castle in Somerset; cosa puoi trovare

Ritorniamo di nuovo nel Somerset per visitare quello che era un castello e poi è diventato una villa. Il castello sopra una collina chiamata Tor esiste da prima dell’invasione Normanna anche se fino alla fine del 1100 era in legno. Alla fine del 1300 il castello fu acquistato dalla famiglia Luttrell che ci abitò fino al […]

0 comments

La casa di Harry Potter e altri alloggi strani che potete prenotare

Su AirBnB si trovano le cose più strane e qui abbiamo una selezione di posti speciali che potete trovare. Se siete alla ricerca di una vacanza diversa eccovi alcune idee.  Si trova nel Suffolk  e vanta di trovarsi a Lavenham un bel villaggio medievale. Questa casa era nei film di Harry Potter come Godric’s Hollow. […]

0 comments

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


The maximum upload file size: 24 MB.
You can upload: image, audio, video, document, spreadsheet, interactive, text, other.
Links to YouTube, Facebook, Twitter and other services inserted in the comment text will be automatically embedded.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.