magdalen college

Il Magdalen College è senza dubbio uno dei più belli di Oxford, situato in un parco con boschetti e addirittura i cervi, è anche uno dei colleges più ricchi.

Questo college ha la fama di essere un po’ artistico, infatti ne sono usciti diversi scrittori e artisti, tra i tanti anche Oscar Wilde.

Il Magdalen College fu fondato nel 1458 dal vescovo di Winchester.

Il Magdalen College di Oxford (Collegium Beatae Mariae Magdalenae) è un collegio inglese istituito nel 1458 sotto il regno di Enrico VI d’Inghilterra

La torre risale al 1492 ed è uno degli edifici più famosi di Oxford, ogni anno al primo maggio alle 6 del mattino il coro del college sveglia la città di Oxford, una tradizione che prosegue da Magdalen College a Oxfordcentinaia di anni.

Qui potete vedere la mappa interattiva del college, con gli edifici e quando sono stati costruiti.

Potete visitare il Magdalen College a Oxford normalmente nel pomeriggio, ricordatevi comunque che si tratta di un università ancora funzionante e che quindi molte zone sono solo aperte agli studenti e chi ci lavora.

[amazon_link asins=’0194798798|1780055196′ template=’ProductAd’ store=’londr-21|thelondonlink-21′ marketplace=’IT|UK’ link_id=’91bf0bc2-d3b8-11e8-84a2-136e8a43f790′] Solitamente potrete vedere la Hall, la cappella e la Old Kitchen Bar, e ovviamente i giardini  e il parco adiacente

Foto: © Copyright Raymond Knapman and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Vicino al college si trovano anche i giardini botanici più vecchi d’Inghilterra, fondati nel 1621 per lo studio delle erbe medicinali, sono tuttora aperti al pubblico, il biglietto costa £4,50.

Visitate il Magdalen College a Oxford

Accanto si trova anche il fiume Cherwell e la famosa Addison’s Walk, un sentiero che vi porta a fare una passeggiata pittoresca,  che potete fare seguendo le orme di C.S Lewis o Tolkien che la facevano regolarmente. Andateci in primavera se potete!

[bdotcom_bm bannerid=”76221″]


View Larger Map

Altre cose da vedere in Oxfordshire

La storia delle streghe di Pendle Forest

Le streghe di Pendle Forest erano dodici donne accusate di aver ucciso dieci persone con la stregoneria nel 1612, nella zona di Pendle Forest in Lancashire. Delle dodici donne, una morì prima del processo e dieci furono trovate colpevoli e impiccate. Il caso è famoso per il numero di esecuzioni, in oltre 300 anni meno di […]

0 comments
Buckland Abbey

Visita Buckland Abbey nel Devon

Inizialmente Buckland Abbey era un’abbazia cistercense ma Sir Richard Grenville lo comprò ai tempi della dissoluzione dei monasteri e la convertì in una casa. A differenza di molti altri all’epoca che comprarono monasteri per poi distruggerli, Grenville lo tenne e lo fece diventare una dimora. Una casa piuttosto unica. In seguito Grenville vendette tutta la proprietà al […]

0 comments
Bridge of Sighs

Biglietti ferroviari scontatissimi per Oxford, Bath e Cardiff

Solo per qualche giorno potete comprare biglietti ferroviari a costi ridottissimi sulla linea ferroviari GWR che porta da Londra a Ovest del paese.  Potete quindi andare da Londra Paddington in posti come Oxford per £5, Gloucester (e vedere i Cotswolds) o Bath per £12, Cardiff o Exeter per sole £15. Sono tutte località che dovreste […]

0 comments
Mousehole in cornovaglia

Cosa si trova a Mousehole in Cornovaglia?

Oggi visitiamo Mousehole in Cornovaglia e vediamo anche la sua storia. Il nome incuriosisce e quello che incuriosisce forse anche di più e il fatto che il poeta Dylan Thomas disse si trattava del villaggio più bello in Cornovaglia. Scopriamo il castello di Chillingham e i suoi fantasmi Si trova infatti in una zona considerata […]

0 comments
musei a bristol

Scopri l’Inghilterra: I migliori musei a Bristol

Se vi trovate a Bristol e piove (come capita anche abbastanza spesso, siamo vicino all’Atlantico) ci sono diversi musei a Bristol che potete visitare, alcuni sono anche gratuiti. Se avete poco tempo, tenete presente che molti musei a Bristol si trovano nella zona del porto. I maggiori musei a Bristol Per l’equivalente del V&A di […]

0 comments

Commenta