L’esperienza di un italiano che lavora come assistente cuoco a Londra

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.
 
Puoi anche tu aggiungere la tua esperienza compilando il modulo qui sotto
Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito? 
Nel 2017
 
Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi? 
Trovato subito senza problemi. Siamo a Londra non in Italia, qua le persone sono corrette. 
 
Come hai cercato lavoro?
Alla porta
 
Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro? 
3 giorni ma sono venuto a 49 anni 
 
Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo? 
Ho fatto l’autista e il fattorino, cameriere e tuttofare
 
Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo? 
Quasi nullo
 
Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso? 
Assistente tuttofare cucina ora sono assistente cuoco
 
Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi? 
Molto buona, l’unica cosa che mi pesa e’ non essere venuto molto prima. Bisogna fare qualche salto mortale i primi mesi, specie quando non si conosce la lingua ma subito dopo le cose vanno meglio e si raggiunge il livello di vita medio a Londra che e’ piuttosto alto. Sicuramente meglio di quello italiano. Possiamo solo lavorare e fare sempre di meglio ma qua sappiamo che vedremo sempre risultati. 
 
Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 
Se cercate la meritocrazia venite, in Italia non la trovate
 
Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire? 
Non ascoltare nessuno e partire, la vita e’ vostra

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

[wordpress_file_upload]

[amazon bestseller=”English grammar” items=”2″]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

3 commenti su “L’esperienza di un italiano che lavora come assistente cuoco a Londra”

  1. Avatar

    Non so di cosa parla questa persona… e sono cittadina britannica…. facilità nel trovare lavoretti, sì ma poi?

    Mi spiace che pubblicate storie di questo genere incentivando italiani ad emigrare che dal 31 dicembre 2020 potrebbero essere soggetti a deportazione.

    In Italia ho sentito spesso la gente lamentarsi “ma perché gli africani vengono? Dovrebbero dirgli che in Italia non li vogliamo”, ecco dovreste dire agli italiani che non sono i benvenuti e che sono stati la causa della Brexit (votata in massa per sbarazzarsi degli immigrati).

    1. Avatar
      Giacomo Contini

      Vivo in Inghilterra e mi trovo benissimo, mi sento rispettato e accolto bene, per me te non vivi proprio in Inghilterra, un paese che accoglie tutti senza discriminare. Non credete alle stupidate che mettono i giornali per spaventare la gente e vendere copie, venite in Inghilterra, vi troverete bene

      1. Avatar

        Io deduco che in Inghilterra non ci vivi tu. Dove vivi a proposito? Io vivo in Cumbria (da 7 anni) e la mia realtà è quella che descrivo. Il bugiardo forse sarai tu, giusto per non far brutta figura con gli altri che sono rimasti in Italia.

        Trovo questo atteggiamento pericoloso ed è una mancanza di rispetto per quelli che stai illudendo.

        In quanto a me, stiamo cercando di far le valigie. A chi viene qui nonostante tutto, che dopo non si lamenti “eppure me l’avevano detto!”

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
esperienza in scozia
Lettrice in Scozia offre tanti consigli preziosi sul lavoro e studio
- Unknow (17)
Chiara lavora per un istituto assicurativo e dice che la meritocrazia aiuta tutti
- Unknow (10)
Parto il 17 luglio per dare un futuro al mio bimbo
a voi la parola (1)
Adriano scrive che molti italiani a Londra si fanno solo sfruttare
- Unknow (3)
Simone scrive che gli inglesi sono in gamba e Londra si riprenderà presto
a voi la parola
Una lettrice racconta la sua esperienza negativa a Londra
Untitled design (2)
Roberto afferma che dopo un ritardo il governo ha preso seriamente la crisi
a voi la parola
Giovi scrive che a Londra tutto funziona bene e non esiste corruzione
Bubble and Squeak
Bubble and Squeak; ricetta semplice britannica
- Unknow (11)
Stefania afferma di aver avuto un'esperienza bella a Londra
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: