“Se lo sapevo prima sarei arrivato qui molti anni fa”
“Se lo sapevo prima sarei arrivato qui molti anni fa”

snowDa quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

Vivo a Londra da esattamente un anno e mi trovo molto bene.

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

Sviluppatore nella stessa società con cui ho iniziato da freelance quando abitavo ancora in Italia.

Foto: LicenseAttribution Some rights reserved by EEPaul

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Il costo elevatissimo degli affitti e, in generale, qualità degli appartamenti e delle stanze da Secondo/Terzo Mondo, almeno a Londra. Mi dicono che fuori i prezzi sono molto, ma molto più accessibili, forse addirittura più della media italiana.

E quali sono i lati positivi?

Tutto il resto. Il clima non è malaccio come dice tanta gente (sono di origine pugliese ed ho vissuto molti anni a Torino, quindi per me è molto meglio di tante città del Nord Italia). Poi, essendo anche musicista nel tempo libero, c’è un’eccellente ambiente. Scordatevi le coverband e tutte quelle cose come pregare i locali per farvi suonare, pagare per partecipare ad inutili concorsi e sorbirvi domande idiote del tipo “Quanta gente portate?”. Qui vanno avanti soltanto le band che suonano musica originale (di qualsiasi genere tra l’altro) e può succedere molto spesso che se fate delle ottime serate vi pagano anche non poco.

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Certo, anzi, se lo sapevo prima sarei arrivato qui molti anni fa.

Ritorneresti in Italia?

Assolutamente no.

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

I soliti… ed inoltre conviene trasferirsi a Londra soltanto nel caso in cui lavorerete in settori particolari (come IT e finanza), oppure avete aspirazioni nell’arte. Per imparare la lingua, molto meglio qualsiasi altra città inglese, sia per motivi economici e sia anche per il fatto che a Londra incontrerete quasi esclusivamente stranieri. Per il resto, non fate la fine della maggior parte degli italiani che ho conosciuto, che purtroppo sono costretti a fare lavori poco gratificanti e retribuiti e vivono come gli extracomunitari nel nostro Paese… scegliete un’altra destinazione.

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Commenta