Se siete senza lavoro, Sara Foster risponde alle vostre domande

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.

Salve a tutti sono Sara Foster e da oltre 15 anni mi occupo di welfare per organizzazioni no profit e delle autorità locale. Ho fatto anche volontariato per organizzazioni come Age UK e CAB per aiutare chi chiede i benefit. Sono al corrente che per molti si tratta di un periodo molto difficile, non solo si perde il lavoro, ma è anche quasi impossibile trovarne un altro.

Ci sono centinaia di migliaia di persone che per la prima volta nella loro vita si trovano a dover chiedere aiuto allo stato e molti di questi sono italiani. Il sistema dei benefit è molto complesso e spesso anche molto ostile, con tanto personale che non muove un dito per darvi una mano. 

La risposta che avrete dipende molto da una decisione di un singolo che interpreta la legge a suo modo, diventa importantissimo conoscere i propri diritti. Si, ci sono possibilità di fare un reclamo e un appeal ma i tempi di attesa erano di oltre 40 settimane prima dell’arrivo del coronavirus. Ciò significa 40 settimane senza soldi. Ora sarà anche peggio. 

Mi sono messa a vostra disposizione per rispondere alle vostre domande. Ci sembra giusto e corretto rispondere alle domande comuni pubblicamente, in modo che altri possano leggere le risposte.  Solo in casi particolari posso rispondere in privato, tenete in considerazione che al momento sto aiutando centinaia di persone e che non posso dare a tutti attenzione personale. 

Per fare una domanda potete compilare il modulo che trovate in fondo all’articolo. 

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
Untitled design (8)
Elena dice che la reazione al coronavirus è stata atroce
Untitled design (16)
Ombretta scrive che non vede l'ora di diventare cittadina britannica
- Unknow
Simone, laureato in psicologia, racconta la sua esperienza ad Hastings
- Unknow (1)
Emanuela racconta la sua esperienza da OSS in Inghilterra
Untitled design
Un lettore dichiara di aver trovato il paese dei sogni nello Yorkshire
- Unknow (4)
A.J.M.UK consiglia di stare con i bambini per imparare l'inglese
- Unknow (5)
Biagio scrive: "Mi sembra di vivere la mia vita al 100% a Londra"
a voi la parola
Una lettrice racconta la sua esperienza negativa a Londra
- Unknow (5)
8 motivi per andare a vivere ad Aberdeen in Scozia
Marcella in Inghilterra
Franco in Inghilterra da 12 anni racconta la reazione al coronavirus
Torna su