Sharon lavora con i bambini e racconta la sua esperienza

 
2016
 
Tramite una conoscenza dall’Italia. Nessun problema.
 
Tramite conoscenze e applicazioni su internet
 
3 settimane
 
Ho lavorato in Italia molti anni come addetta alle paghe. Qui non ho trovato lo stesso lavoro perché richiedono tassativamente che tu abbia esperienza nello stesso settore fatta nel Regno Unito.
 
Medio livello
 
Bambinaia. Sto facendo lo stesso lavoro anche adesso. In più lavoro in asilo.
 
 
Sharon a Londra

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?  Ricca dal punto di vista umano. Londra mi ha dato la possibilità di lavorare con i bambini. Cosa che desideravo fare da tempo e che non avrei potuto svolgere in Italia allo stesso modo.

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 

Si. Consiglio soprattutto ai giovani. È un’esperienza di vita non indifferente, incontrando culture da tutto il mondo. Non sempre si trova il lavoro che si vuole o pagato bene. Questo accadeva prima del 2008. Il lavoro c’è ancora, comunque, per chi si adatta e non lo trova in Italia.

Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?  Venire con un po’ di soldi. Qui la vita è cara. Gli affitti sono molto alti. Venire già con una certa apertura mentale. Non avere pregiudizi.

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Carica files

rapporto

Scritto da admin

Autore per pagine generiche e di informazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 romanzi gotici da leggere in inglese

Nuove regole e limite numeri passeggeri per gli autobus di Londra