Livia dichiara che ha trovato meritocrazia e giustizia a Londra

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito? 
2015
Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi? 
Come tutti credo con annunci, tutto organizzatissimo qua, nessun problema
Come hai cercato lavoro? 
Agenzie e online
Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro? 
3 settimane, ma se avessi preso il primo lavoro che capitava ci avrei messo due ore
Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo? 
Laurea, stage e un po’ di esperienza di lavoro
Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo? 
Buono, laureato in lingue
Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso? 
Customer officer e ora lavoro per una casa editrice importante
Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi? 
Favolosa, ho tutto quello che cercavo dalla vita. Qua si lavora per vivere e non sopravvivere come in Italia. Non posso lamentarmi di nulla, ho trovato un bel mondo, ben organizzato burocrazia zero, meritocrazia e giustizia. Non mi faccio il sangue cattivo come in Italia, sono certa che ho sempre qualcosa in cambio di quello che offro. Vivo in un paese giusto e civile ora e mai e poi mai ritornerei a vivere in Italia.
Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 
Si se vogliono una vita migliore
Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire? 
Atteggiamento positivo e consapevolezza di valere

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

rapporto

  • Giusto ho trovato una serenità per me è la mia famiglia che in Italia non avevamo. Devo aggiungere che a Londra si lavora davvero bene e tanto e comprendo che molti italiani sono allergici al lavoro e si lamentano sempre

  • Gli italiani, anche quelli che scrivono qui sopra, si lamentano di COME SI VIVE non del lavoro. In pratica, del fatto che per fare una vita almeno pari agli standard italiani a cominciare dalla casa nella quale vivi, avere una indennità di maternità seria, avere la NASPI se perdi il lavoro, avere una indennità di malattia con la quale vivere se ti ammali, diciamo cose normali per chi ragiona con il cervello e non va a testa bassa come i cinghiali (come fanno praticamente tutti a Londra) pur guadagnando mediamente benino, dovresti guadagnare MOLTO MA MOLTO di più!!! A Londra / UK ti danno uno stipendio, e per il resto ZERO (solo qualche minimo accantonamento per la pensione).

  • Dipende dall’ambiente, non tutti sono meritocratici nemmeno a Londra, si vedono cose immonde, raccomandati, manager che promuove la stupidina che si scopa. Abitavo con una tizia italiana che si vantava di come si scopava i manager e le davano la promozione.

  • Scritto da Livia

    Londra: il governo ordina i lavoratori di tornare in ufficio

    chatham in kent

    Cantiere navale di Chatham nel Kent, come visitarlo