“Londra non è per tutti, è un posto estremamente competitivo e selettivo”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

holbornDa quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

Sono a Londra da 5 anni e mi trovo bene

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

Lavoro nel settore pubblicitario e ho trovato lavoro con un agenzia di recruitment

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Gli affitti costano, ora vorrei comprarmi casa ma i programmi che dovrebbero aiutare sono generalmente delle fregature a lungo termine, bisogna mettere un deposito e cercare interessi bassi, non è facile e anche in una zona degradata gli appartamenti costano. Non voglio comprare solo per il gusto di  comprare e trovarmi a vivere in una zona che odio o dove non mi sento tranquilla

E quali sono i lati positivi?

Se si hanno le capacità il lavoro non mancherà mai, anche a livello sociale preferisco Londra 1000 volte a Milano dove abitavo prima

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Si

Ritorneresti in Italia?

Non ho molti motivi per ritornarci

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

La mia teoria è che molti italiani si sono sistemati bene a Londra, ma erano persone con esperienze particolari o molto in gamba, le notizie di questi successi si sono sparse in Italia e ora, anche col fatto che in Italia molti non trovano lavoro, stanno venendo cani e porci. Londra invece non è per tutti, è un posto estremamente competitivo e selettivo e secondo me se uno deve venire a fare lavoro generico trova posti molto meglio di Londra, dove i costi non sono così esagerati. Invece, arrivano tutti come orsi al miele e per quello si sentono queste storie di italiani delusi, disperati che lavorano tanto ma non raggiungono nessun obiettivo, non gliene faccio una colpa ma non hanno ‘what it takes’ per vivere a Londra, riescono solo a sopravvivere e spesso sono troppo orgogliosi per ammettere di essere stati sconfitti e ritornare in Italia, almeno gli italiani che ho conosciuto io

 

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

1 commento su ““Londra non è per tutti, è un posto estremamente competitivo e selettivo””

  1. Avatar

    Sono sempre perplesso dal fatto che chi ce l’ha fatta a Londra sostiene sempre che chi non ce la fa e’ perche’ non e’ in gamba. Per non parlare di espressioni come “cani e porci” della serie “io a Londra ci potevo venire, ma tu non te lo meriti”. Dice molto di piu’ di una persona il modo in cui giudica le vite degli altri piuttosto che i successi che ha conseguito.

Commenta

“Londra non è per tutti, è un posto estremamente competitivo e selettivo”

Ricevi le ultime notizie, offerte di lavoro, testimonianze e cose da fare e vedere direttamente nella tua casella email.
Twitterstorm #JUsticeforjodey (8)
Il Regno Unito tutto chiuso o quasi - testimonianze di italiani
a voi la parola (4)
Silvia consiglia di non sopravvalutare Londra e la Gran Bretagna
camerieri
"Se guadagnate meno di 30 mila sterline l'anno, non venite in UK"
My Post
"Magari averlo fatto prima.."
- Unknow (1)
Valentina è educatrice in un asilo nido a Londra
- Unknow
Simone, laureato in psicologia, racconta la sua esperienza ad Hastings
- Unknow (14)
Lettore sconsiglia di venire ora nel Regno Unito senza un lavoro
Consigli di una italiana che fa recruitment
Consigli di una italiana che fa recruitment
a voi la parola
La guida di Fabio per trovare il liberismo a Londra
My Post (6)
Brexit: Come prepararsi a chiedere il Settled Status per rimanere in UK
Ultime reazioni
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: