“Siate competitivi e pronti al confronto con realtà completamente nuove”

 

bloomsburyQuando sei venuto/a  a Londra/Regno Unito?

Gennaio 2013, per scelta. Avevo un lavoro a tempo indeterminato in Italia.

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Inizialmente ostello, poi ospite da amici e tramite Spareroom.com ho trovato una bella stanza nella casa di una signora inglese che ora è una mia grandissima amica.

Foto: © Copyright John Winfield and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Come hai cercato lavoro?

Porta a porta ma anche online.

Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

Dopo due settimane ho firmato il mio primo contratto ovvovviamente permanent.

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

Ho iniziato in un negozio tipo whole foods, cresciuta nella compagnia e lavorato per il loro head office. Successivamente ho iniziato a lavorare come impiegata in un prestigioso ufficio nella city.

 Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?

Più di 10 anni di esperienza come impiegata, normale diploma e voglia di mettermi in gioco.

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Buono, ora molto fluente, livello C2, senza fare corsi.

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Buona per alcuni aspetti, negativa soprattutto per il costo spropositato degli affitti e qualità della vita. Il servizio sanitario nazionale è terribile. Conosco gente pronta a tornare in Italia con una gamba rotta piuttosto che chiamare un’ambulanza.

 Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?

Se partite, siate almeno in grado di sostenere una conversazione base in inglese. Londra non è la città che visitate quando siete in vacanza…non è tutto oro quel che luccica.

Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Fatevi un bel corso di inglese, sistemate il cv per bene, siate competitivi e pronti al confronto con realtà completamente nuove e assurde. Soprattutto, partite con i soldi necessari per pagare i mesi di deposit e imprevisti vari. Buona fortuna e occhio ai borseggiatori!

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

rapporto

Scritto da admin

Autore per pagine generiche e di informazione

“A Londra troverete una società perfettamente funzionante”

100 cose: impara a suonare le campane di una chiesa?