Soppresso Stripe, lo scoiattolo aggressivo del Galles

Avevamo raccontato la storia dello scoiattolo Stripe qui, purtroppo la vicenda non è finita bene dopo che una del posto l’ha ingabbiato.

La cittadina di Buckley nel Galles ha vissuto per giorni con la paura di Stripe.

Sembra che l’animaletto abbia terrorizzato il paese durante le vacanze di Natale, ferendo diversi animali domestici e mordendo almeno 18 persone in meno di due giorni.

I due giorni di sangue di Stripe sono giunte al termine quando una signora del posto l’ha attirato in una gabbia usando il suo snack preferito, le noccioline. Ha quindi chiamato le autorità, dicendo di aver catturato lo scoiattolo e di aver messo la sua gabbia nel suo bagno. La Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals è venuta a casa sua poco dopo e l’ha portato via. Hanno dovuto sopprimerlo per via di una legge del 2019 che vieta rilasciare gli scoiattoli grigi una volta che sono stati catturati.

L’organizzazione per la protezione per gli animali ha detto: “Non siamo d’accordo con questa legge e ci siamo opposti, ma legalmente dobbiamo rispettarla. Esistono molti modi per scoraggiare umanamente gli scoiattoli grigi e invitiamo le persone a non intrappolarli poiché ora è illegale rilasciarli in natura e l’unica opzione è l’eutanasia.

Rispondi

Torna su