Il nome Little India deriva dal fatto che questo centro ha la più grande concentrazione di Indiani fuori dall’India. Southall si trova a pochi chilometri dall’aeroporto di Heathrow nell’ovest londinese e nel borough di Ealing.

Foto: © Copyright J Taylor and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Esiste dal Medioevo, allora in piena campagna, nel 1800 divenne un posto per la costruzione di mattoni e la costruzione di fabbriche lungo la linea ferroviaria. Subito dopo la guerra grazie alla vicinanza all’aeroporto e la forte presenza di fabbriche, divenne uno dei prediletti dagli immigrati dall’India.

Ora è un vivace southallcentro che ospita una grande comunità Sikh, numerosi tempi induisti, Sikh e moschee, cartelli in due lingue alla stazione e negozi di coloratissimi sari. Ha anche tra i curries e i ristoranti di cucina indiana migliori di Londra per i palati degli abitanti e non dei turisti. Non solo si vedono pochi turisti ma si vedono anche pochi europei e non sembra più di essere in Europa!

Benchè la maggioranza sia stata composta da indiani del Punjabi e Sikh molti si sono  spostati verso altre zone, quando in grado di comprare casa, e ora Southall vede un afflusso di Somali e Afgani.

Anche se fuori dalle mappe del turismo di massa Southall sta diventando una meta di persone che cercano posti più genuini e sicuramente non delude per la cultura, musica e cucina.

Da non perdere assolutamente il famoso Gurdwara Sri Guru Singh Sabhaua, il tempio Sikh più grande d’Europa, costruito interamente con i fondi raccolti dalla comunità Sikh.

Come per tradizione, il tempio ha tanto cibo a disposizione di chi lo visita e vuole mangiare. È anche un posto da visitare durante le varie festività induiste, particolarmente il Diwali in autunno.  Per arrivare a Southall  potete prendere un treno da Paddington o andare a Ealing Broadway e poi prendere gli autobus 427 e 207 che vanno verso Hayes.

Foto: © Copyright Basher Eyre and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.