St Bartholomew the Great, la più antica chiesa parrocchiale di Londra

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Relativamente poco visitata dai turisti, anche se si trova a breve distanza dalla cattedrale di St Paul’s e il Barbican e si merita di essere vista.

La Chiesa di St Bartholomew the Great è uno dei grandi superstiti dell’architettura inglese. St Bart’s era una volta la chiesa principale di un’abbazia classificata tra gli edifici più grandiosi di Londra. Si, avete indovinato si tratta dell’abbazia che aveva aperto St Bartholomews Hospital o  St Bart’s Hospital e la scuola medica, che esiste anche oggi. Questo ospedale era un tempo all’avanguardia infatti nel 1600 Percivall Pott  aveva fatto praticamente fondato la chirurgia moderna. La strada dove si trovava l’ospedale medievale era chiamata Duck Lane ed era molto frequentata da Samuel Pepys per via delle sue librerie. 

Ritorniamo alla chiesa che risale al 1123 ed è, di 500 anni, la più antica chiesa parrocchiale di Londra. Molti dei suoi contemporanei morirono nel Grande Incendio di Londra, ma ne uscì illesa. Ha iniziato la sua vita come parte di un monastero che subì molti danni durante la Riforma che lo ha lasciato per lo più abbandonato. L’unica parte superstite del priorato fondato nel 1123 da Rahere, agostiniano di origine franca. Rahere divenne il primo priore e costruì un coro, un deambulatorio e una Lady Chapel.

Nel 1133 il re Enrico I concesse al priore e ai canonici il diritto di tenere la Fiera di San Bartolomeo. A metà del 1100, il successore di Rahere aggiunse i transetti e l’incrocio. La navata fu costruita nel 1230-1240.La chiesa completata misurava circa 91 per 26 metri e aveva una torre centrale all’incrocio fiancheggiata da due torrette.

La chiesa era originariamente più lunga di 100 metri rispetto a oggi, ma dopo che Enrico VIII dissolse il Priorato nell’ottobre del 1539, la navata fu demolita, riducendola così alle dimensioni attuali e lasciando uno spazio aperto davanti all’ingresso. Sir Richard, un futuro Lord Cancelliere, sfruttò il potenziale commerciale della ex abbazia I chiostri divennero stalle e la cripta fu adibita a deposito di carbone e vino. La Lady Chapel trovò uso come casa, poi tipografia, ed è qui che Benjamin Franklin, in seguito una figura chiave nella Rivoluzione americana, fu impiegato per breve tempo a Londra dal 1724. La fucina del fabbro è ancora lì, annerita dalla fuliggine ancora oggi.

A quel punto il monastero rimase abbandonato e dimenticato per secoli. Ma fortunatamente per noi, l’Inghilterra vittoriana considerò il vecchio edificio come qualcosa di degno di essere salvato e lo riportò al suo antico splendore.La chiesa fu colpita da Zeppelin tedeschi nella prima guerra mondiale, ma non ha sostenne sostanziali danni quando Londra è stata bombardata durante la seconda guerra mondiale.

La chiesa oggi è più di un semplice frammento di ciò che era. Il Tudor Gate su West Smithfield è l’ingresso ovest originale della chiesa di San Bartolomeo il Grande, che lo rende un luogo adatto per entrare in questa antica chiesa medievale.L’arco è tutto ciò che rimane della grande navata del priorato. Il resto dell’edificio fu demolito nel 1540.

Sebbene Bartolomeo abbia subito enormi danni della Riforma, la struttura originaria della chiesa è ancora parzialmente visibile e insieme alla Lady Chapel. La splendida tomba del priore Rahere, fondatore dell’ordine, sopravvive sull’ala nord del coro, sebbene sia sta creata 250 anni dopo la sua morte nel 1143. Ricostruita nel 1405, presenta un’effigie dipinta, custodita da un angelo munito di scudo con lo stemma del priorato. Si pensa che questa splendida tomba abbia sostituito l’originale, e probabilmente molto più modesto, luogo di riposo di Rahere, al fine di attirare offerte adeguate da parte dei fedeli.

L’estremità orientale della chiesa è l’elemento più memorabile dell’interno. Una notevole progressione di stili architettonici sale da dietro l’altare, fino agli archi del 1300 secolo e alle finestre vittoriane sopra. Sfortunatamente, questo è anche tra gli elementi meno autentici della chiesa, poiché i dipinti del 1830 mostrano un’estremità orientale completamente diversa. Infatti,  San Bartolomeo è stato quasi completamente ricostruito nel 1800. L’architetto di questo progetto, Sir Aston Webb, è famoso soprattutto per aver disegnato la facciata di Buckingham Palace, incluso il famoso balcone su cui appare la famiglia reale dopo le occasioni statali.

Il progetto di dodici anni di Webb ha assicurato la struttura e ha invertito parte del lavoro delle generazioni precedenti, inclusa l’estremità orientale. Inoltre, l’attuale Lady Chapel, che ora contiene i colori dello squadrone della City of London della RAF, è stata completamente rifatta da Webb e l’attuale organo è stato installato nell’estremità orientale della chiesa durante questo periodo. Webb ha costruito un nuovo ingresso principale sul lato nord e ha rivestito l’intero esterno, in gran parte con un effetto a scacchi ottenuto attraverso pietra bianca e pietra focaia.

Per vedere quando potete visitarla, generalmente quando non ci sono funzioni religiose,  andate a controllare il sito ufficiale. L’ingresso è anche gratuito.

Londra
OffertaBestseller No. 2 Londramania. Ediz. a colori Londramania. Ediz. a colori 20,80 EUR
Bestseller No. 3 Attacco al potere 2 Attacco al potere 2

Ultimo aggiornamento 2021-11-27 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: