Stefano, arrivato a 46 anni a marzo, racconta l’esperienza

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza usando il modulo qui sotto. 
 
A metà marzo, pochi giorni prima del Lockdown
 
Ho usato il portale più famoso, e ho cercato una sistemazione vicino al mio posto di lavoro così da evitare i mezzi pubblici. Zero problemi, tempo impiegato 3 forse 4 giorni, non mi aspettavo fosse così facile.
 
All’ inizio ho bombardato con i miei CV tutti i brand più famosi, ovviamente senza esito positivo, non mi rimase altro che chiedere consiglio e aiuto a quei pochi amici che ho nella city. Una di loro, durante una passeggiata, nota un avviso sulla vetrina di un piccolo frutta e verdura, il resto è storia nota
 
Mercoledì ho spedito il cV, Venerdì ho fatto il colloquio, il Lunedì seguente ho iniziato
Praticamente nessuna, venivo da un 3 anni di solo traveller, durante i quali ho coltivato per conto mio passioni come il social media marketing, il copywriting, content creating e il life coaching
 
 
Stefano vicino al Millennium Bridge
La parte scritta è sempre stata ed è un mio punto debole, mentre il parlato era già abbastanza buono, ora ha fatto un salto di qualità davvero importante, nel giro di meno di tre mesi
 
Il mio primo e attuale lavoro qui nella City è come team Member presso una sorta di boutique di frutta e verdura, la cosa impressionante è che il 60 – 70% dei prodotti in negozio sono di provenienza italiana
 
Davvero molto positiva: nel giro di pochissimo ho imparato cose che mai avrei pensato di imparare a 46 anni, mi sento fortunato a lavorare con un team davvero sfidante che tira fuori il meglio di te, e ti dà l’opportunità di essere nella tua piena autenticità. La crescita personale se non professionale è davvero rapida e notevole
 
Ovviamente non in questo periodo dove il COVID la fa da padrona, ma se si desidera acquisire esperienza, crescere sotto diversi aspetti, e sviluppare proprie skill, ovviamente Londra / UK è il luogo giusto
 
1 – partite senza aspettative, ma con obiettivi molto molto ben definiti e chiari, non è mai troppo tardi, se ce la fa un 46enne ex metalmeccanico come me, ce la può fare chiunque 2 – se non vi prendete i vostri spazi e i vostri tempi, Londra con i suoi ritmi ti divora, per cui siate determinati a rimanere nel vostro percorso e non lasciatevi trascinare dalla movida della città, solo così essa vi regala ciò di cui avete bisogno extra tip – non abbiate paura di essere voi stessi

rapporto

Scritto da Stefano

A Londra da pochi mesi

Alex è Network Manager ma ha nostalgia dell’Italia

Niente metropolitana di notte almeno fino al 2021