Tasse universitarie nel Regno Unito; dal 2021 si triplicano

Tasse universitarie nel Regno Unito

Ormai è ufficiale dal 2021 gli studenti europei, inclusi anche gli italiani, pagheranno le tasse universitarie nel Regno Unito a prezzo pieno. Non avranno nemmeno accesso agli student loan.  Inoltre per avere il visto per studiare dovranno dimostrare di avere i fondi per mantenersi.

Questa decisione è stata comunicata dal ministro delle università, Michelle Donelan che ha aggiunto che i prezzi bassi e i prestiti a cui i cittadini europei avevano accesso erano forniti dal contribuente britannico. Vista la decisione di uscire dalla UK, il contribuente britannico non deve più spesare stranieri. Di conseguenza gli italiani, come tutti  gli europei dovranno seguire le norme degli extracomunitari, senza nessun vantaggio.

Le tasse universitarie nel Regno Unito a prezzo pieno sono dalle £26 mila alle £58 mila e quindi tre anni di università potrebbero costare oltre £150 mila senza possibilità di avere prestiti.

Il ministro Donelan conclude che l’università britannica rimane aperta a tutti e che è sicura che gli studenti continueranno a venire vista la qualità alta dei corsi. Purtroppo  le università britanniche stanno lentamente scendendo nelle classifiche internazionali. Non possiamo essere certi che il loro prestigio rimanga.

Chi ha il settled status o comincia a studiare prima dell’agosto 2021 ha ancora diritto a pagare le tasse universitarie ridotte, come i cittadini britannici e irlandesi. In media si tratta di un terzo di quello che dovranno pagare gli studenti stranieri.

Era una decisione attesa, ma fa sempre impressione vedere che tutte le previsioni si stanno avverando. Il Regno Unito sta diventando inaccessibile a molti europei. Non molti potranno permettersi di pagare almeno £30 mila all’anno per un corso e avere i soldi per mantenersi.

Sono tutte cose a cui noi abbiamo avuto diritto e sarebbe ipocrita ora essere contenti che le nuove generazioni non potranno averle.

Leggi anche:

Brexit: Le mie ragioni per lasciare Londra(Si apre in una nuova scheda del browser)

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Un commento

lascia un commento
  1. L’incredibile storia di un paese che passa il tempo a darsi le martellate sui testicoli 😫

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Třebíč nella Repubblica Ceca, sito patrimonio dell’umanità UNESCO

Corso gratuito in inglese sulla letteratura mondiale