Testimonianza di un ristoratore a Londra ai tempi del COVID

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Abbiamo lasciato la Bella Napoli perché ci ha soffocato la camorra pensando di offrire un’opportunità ai nostri figli in un paese dove se lavori duro vieni ricompensato abbiamo investito gli ultimi soldi che avevamo dopo aver chiuso il nostro ristorante ci troviamo in una situazione surreale un incubo perché non possiamo chiedere i benefit visto che non abbiamo il nin bloccato da mesi per via del Covid perciò non possiamo chiedere neanche l’Universal credit le informazioni sono contraddittorie e non sappiamo a chi rivolgerci colpa anche della poca padronanza della lingua…

Ho tre figli e non so più come andare avanti è umiliante aspettare quei duemila pound che ti da il comune per carità meglio dell’Italia e ringrazio col cuore per questo aiuto ma cosa pago con questa cifra l’affitto del locale, le bollette, l’affitto di casa mia, la spesa? Non avendo diritto a nessun benefit e nemmeno 80% dello stipendio dato che vengo dichiarato come business dopo il4 novembre…

Sono stanco e deluso il take away è un flop visto che sono nuovo anche se ho investito tanto ad ottobre nell’advertising… E sui social.. Mi sento disorientato perché non so più cosa inventarmi per andare avanti io ho un ristorante e ho dovuto cambiarlo in take away in una città deserta impaurita e chiusa a casa per paura del Covid e paura anche di spendere ,tanti hanno perso il lavoro o risparmiano giustamente non sapendo che futuro gli aspetta Scusatemi dello sfogo e grazie.

 

Puoi raccontare anche tu la tua esperienza con il coronavirus usando il modulo qui sotto

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Partecipa anche tu!

Rispondi

Commenti recenti
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Italian-English Bilingual Visual Dictionary with Free Audio App
Bestseller No. 2 Complete Italian Step-by-Step
OffertaBestseller No. 3 All in One Grammar Italian edition with Answers and Audio CDs (2) [Lingua inglese]

Ultimo aggiornamento 2022-01-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L'esperienza di un italiano che lavora come assistente cuoco a Londra
"La mia esperienza è stata stupenda, la gente è simpatica"
"Si devono anche ridimensionare le paure e continuare a vivere"
"Consiglio di partire ma non a tutti, decisamente non a tutti"
Gli inglesi fanno apposta a parlare veloce per farci dispetto!
Abbiamo i ratti in casa e il padrone di casa fa finta di nulla!
"In Italia non ci sono tutte queste persone con problemi mentali come qui"
Un lettore dichiara di aver trovato il paese dei sogni nello Yorkshire
My Post (2)
"Londra mi ha dato tanto e darà sempre tanto a tutti"
- Unknow (15)
Barista italiano a Londra parla di case orribili,stipendi bassi e costi alti
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: