giornata della lingua inglese

Tiziana vive in UK da 26 anni e critica la reazione al coronavirus

Si tratta di gaslighting e propaganda politica del tipo peggiore. Lo sapete che hanno strombazzato tanto l’apertura dei nightingale hospitals ma non ci sono ventilatori o personale, se un ospedale trasporta un paziente in quegli ospedali deve fornire personale e ventilatore! Sai che aiuto, ma tanti ripetono come pappagallini che caspita il governo ha fatto cose magnifiche. Ordine di mascherine dalla Turchia? Arrivano milioni di mascherine, bhe un’altra balla, non hanno ancora firmato il contratto. Aziende che fanno mascherine e ventilatori ce ne sono ma li esportano in Francia e altrove, il governo si rifiuta di accettare prodotti fatti da fabbriche che hanno criticato la Brexit. Ma vi rendete conto? Meglio far morire dottori, infermieri e gente comune che acquistare mascherine e ventilatori da aziende che hanno messo in dubbio la Brexit. I dati di contagi e morti sono solo parziali e non li danno senza il consenso della famiglia o dell’individuo. Sono solo numeri cumulativi che bisogno hanno di chiedere l’autorizzazione? Inoltre sono solo morti in ospedale, migliaia e migliaia sono morti in casa e in case di riposo, non vengono contati. 
 
Tanta gente ancora in giro specie con questo sole. I parchi rimangono aperti e sono spesso pieni, la gente non capisce ma i messaggi dal governo sono stati confusi e misti. 
 
Ci vivo da 26 anni e non posso prendere ed andarmene facilmente, ma questo paese sta diventando una cosa spaventosa, se potessi scapperei. 
 
Ci lavoro. Non posso dire molto perché ci hanno vietato di pubblicare o rilasciare critiche altrimenti ci licenziano in tronco. Tutto è bello e tutto va bene. 
 
Sto lavorando, sono una key worker

Rispondi

Torna su