Too Good to Go a Londra, come funziona?

Sulla carta sembra un’ottima idea e ho voluto provarla. Si tratta della app Too Good To Go che sarebbe un sistema per avere cibo e piatti che i negozi o supermercati che intendono buttare via alla fine della giornata.

È buono sapere che il cibo non viene buttato via in questo modo, ma inoltre si possono trovare ottime occasioni. Ovviamente il problema maggiore del cibo è che deve essere mangiato subito e chi abita da solo potrebbe avere problemi.

Un altro problema è che una volta prenotato non sappiamo cosa contiene la borsa (Magic Bag). Che per molti è un’aspetto positivo avere una sorpresa. Chi ha intolleranze e allergie o una dieta particolare può avere problemi e deve limitarsi ai negozi o ristoranti che hanno tutto senza glutine o cibo vegano.

Quando ho provato questa app prima di tutto ho guardato cosa c’era vicino a me.Perché bisogna andare di persona a prendere il sacchetto misterioso. Con i ristoranti chiusi durante la pandemia la scelta è un po’ limitata, ma ho un negozio Greggs vicinissimo a casa e ho deciso di provare questa app.

Il negozio sembra dare cinque sacchetti al giorno ovviamente a chi arriva prima, ieri ho trovato una borsa e l’ho presa, pagata subito con PayPal costo £2,59. Dovevo andarlo a prendere oggi pomeriggio e l’app mi ha ricordato mezz’ora prima che era ora di andare. Una volta arrivati al negozio basta far vedere al cassiere il proprio telefono con l’ordine e poi bisogna schiacciare e confermare di aver avuto la consegna di fronte al cassiere.

Fatto questo mi è stata data un sacchetto di carta. Dentro ho trovato una baguette con formaggio e insalata, una baguette al tonno, uno dei famosi sausage rolls vegani Care che avevano fatto tanto clamore un paio d’anni fa, una specie di pie al formaggio e cipolla, e un biscotto grande con la marmellata. In tutto se si pensano i prezzi il pacchetto conviene però bisogna mangiarlo tutto entro oggi.. Ci sono supermercati anche che offrono dei pacchi cibo per poche sterline e questi dovrebbero durare un po’ di più.

Tutta la procedura è molto semplice al negozio sapevano benissimo di cosa si trattasse e non ho avuto nessun problema. Per concludere credo che si tratti di una sistema molto efficiente per avere cibo a basso costo e magari provare ristoranti nuovi che possono essere al di fuori della propria portata.

Chi ha la fortuna di abitare nel centro di Londra si trova una varietà di ristoranti famosi che permettono di mangiare piatti prelibati per poche sterline.

Laura S Ambir
A Londra dal 1984, ha lavorato in diversi settori dal marketing al recruitment. Ha anche esperienza del settore sanitario, public health e social care. Coinvolta in commissioni e dibattiti del parlamento britannico. Qualificata per insegnare inglese come seconda lingua a stranieri.

Commenta

You may also like

More in News