Tottenham Court Road a Londra, storia e segreti

tottenham court road
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Quante volte siete passati da Tottenham Court Road?

Quella via che parte dove Oxford Street finisce ad est e dove Charing Cross Road finisce a nord e vi porta fino a praticamente la stazione di Euston, costeggiando Bloomsbury ad est e Fitzrovia a Ovest. 

Probabilmente non sapete che esisteva anche ai tempi della regina Elisabetta a differenza di altre vie del West End che risalgono solo al 1700. 

La via è stata a senso unico per, infatti tutto il traffico viaggiava in direzione nord fino al 2021 quando finalmente sono arrivate due corsie. Tottenham Court Road è servita da tre stazioni della metropolitana: Tottenham Court Road, Goodge Street e Warren Street. Probabilmente non sapete che all’inizio la stazione di Tottenham Court Road si chiamava Oxford Street, quella di Godge Street era Tottenham Court Road e Warren Street era Euston Road. 

Questa zona ospitava una villa che già ai tempi della regina Elisabetta si chiamava Tottenham Court e ha dato il nome dell’area. Il nome Tottenham non ha niente a che fare con il quartiere nel nord est della metropoli o con la squadra di calcio, praticamente non sono imparentati. 

Tottenham Court Road era in secoli passati una via dedicata all’intrattenimento.

Ai tempi del primo censimento nell’anno 1000, il famoso Domesday Book la zona era chiamata Tothele. Una strada medievale molto battuta, sappiamo che ci abitavano dei nobili ai tempi del regno di Enrico II,   portava da St Giles Circus al bordo delle colline di Hampstead  che praticamente allora era campi aperti e spazi verdi per il pascolo. Infine passò nelle mani dei duchi di Grafton e divenne una zona famosa per l’intrattenimento.

Verso la fine del XVIII secolo  fu sviluppata e iniziò ad attrarre produttori di mobili nel secolo successivo: più di 100 ebanisti nel 1850.

Infine passò nelle mani dei duchi di Grafton e divenne una zona famosa per l’intrattenimento. Nell’angolo tra Tottenham Court Road e Oxford Street si trovava la Horseshoe Brewery, dove accadde la famosa alluvione di birra nel 1814.

Ora partendo da Oxford Street molti edifici sulla destra appartengono al University College, ma la maggioranza di Tottenham Court Road è dedicata ai negozi. Dal 1850 al 1950 circa in questa via si trovavano decine e decine di negozi di mobili.

tottenham court road

Dalla fine della guerra cominciarono ad aprire negozi di elettronica e negli anni ‘50 e ‘60 i teenager londinesi venivano qui per trovare giradischi e radio a basso costo. Ancora si trovano prodotti elettronici a prezzi competitivi, ma negli ultimi anni stanno ritornando i negozi di mobili.

Al numero 31 di Tottenham Court Road aprì nel 1966 UFO il primo locale psichedelico del Regno Unito e il primo club a Londra a restare aperto tutta notte. Era il massimo dell’avanguardia allora ed era frequentato dai Pink Floyd tra gli altri. Durò solo un anno, fu chiuso nel 1967 dopo che la polizia trovò marijuana.

 

Da notare Heal’s e Habitat che sono ospitati in un magnifico edificio in stile art deco. Di fronte a questo edificio potete vedere dei giardinetti pubblici che ospitano un grande murale creato nel 1980 nello stile di Diego Rivera.

Come parte della sua importante riprogettazione della stazione di Tottenham Court  road nel 1984, lo scultore scozzese Eduardo Paolozzi (nonostante il nome era nato e cresciuto in Scozia) ha rappresentato particolarmente Charing Cross Road nel suo mosaico, con i sassofoni per simboleggiare il commercio di musica di Denmark Street, e mucche e polli per simboleggiare i fast food che allora stavano crescendo come funghi.

Lo shopping a Tottenham Court Road

 

Ora Tottenham Court Road fa parte del West End, anche se non proprio parte di Theatreland si trova vicino e ha un teatro: il Dominion Theatre. Anche se era stata una via di intrattenimento in secoli passati e anche solo negli anni ’60, ora è meno orientata verso l’intrattenimento notturno. La crescita dell’e-commerce ha ridotto l’importanza della vendita al dettaglio di elettronica in questa zona e i caffè e i negozi di catene come Primark sono diventati più diffusi.

Tra i negozi che potete trovare a Tottenham Court Road ricordiamo Natuzzi  e Calligaris che vendono mobili italiani, la maggioranza di negozi fanno parte di catene che si trovano ovunque come Waterstones, Specsavers, Oasis ecc. ecc, rimane The House of Computers dai tempi quando si veniva qui a comprare prodotti di elettronica. 

Untitled design (10)
Mischiare e nascondere, quando l'inglese deriva dal latino
I negozi di soho
MACHINE-A, fantastico negozio di abbigliamento a Soho
Untitled design (7)
Londra, scienziati chiedono restrizioni, governo dice di no
Untitled design (9)
Ultime notizie, tampone obbligatorio ora prima di partire per il Regno Unito
Untitled design (4)
Londra, esperienza 'immersiva' di Tomb Raider
bruce castle
Bruce Castle a Tottenham, un castello scozzese a Londra
William_Morris_Gallery-001
William Morris Gallery a Walthamstow
willow
2 Willow Road, la casa dell'architetto Goldfinger
Untitled design (3)
Londra, 'bacia chi vuoi' dice il ministro della salute
london palladium
Il Palladium Theatre vicino Oxford Circus
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Brexit. Tra diritto e politica
Bestseller No. 2 Brexit - The Uncivil War (Dvd) ( DVD)
Bestseller No. 3 BREXIT

Ultimo aggiornamento 2021-12-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: