Trovate nel Kent le impronte degli ultimi dinosauri del Regno Unito

Gli scienziati hanno scoperto le impronte dell’ultimo dei dinosauri ad aver camminato sul suolo del Regno Unito 110 milioni di anni fa vicino alle bianche scogliere di Dover. Quasi sicuramente non intendevano prendere l’Eurostar per la Francia. 

Le impronte sono state scoperte nelle scogliere e nella battigia di Folkestone, nel Kent, dopo che le condizioni tempestose hanno esposto nuovi fossili nell’area. Ogni forte temporale che viene ha il potenziale di esporre fossili sulle spiagge britanniche. 

Si ritiene che siano stati abbandonati dagli anchilosauri, dinosauri corazzati dall’aspetto robusto che erano come carri armati viventi; teropodi, dinosauri carnivori tridattili come il tirannosauro rex; e gli ornitopodi, dinosauri erbivori “con il fianco di un uccello” così chiamati perché la loro struttura pelvica è simile agli uccelli.

La scoperta è stata fatta da Philip Hadland, collezionista e curatore dell’impegno presso l’Hastings Museum and Art Gallery.

La maggior parte dei risultati sono impronte isolate, ma una scoperta comprende sei impronte – creando una ‘traccia’, che è più di una stampa consecutiva dalla stessa animale.

Questa pista di impronte è di dimensioni simili a un’impronta di elefante ed è stata identificata come probabile ornithopodichnus, di cui sono state trovate impronte simili ma di dimensioni inferiori in Cina da lo stesso periodo di tempo.

L’impronta più grande trovata – misurando 110 cm di larghezza e 80 cm di lunghezza dovrebbe essere di un dinosauro simile all’iguanodonte.

Gli iguanodontidi sono un gruppo di dinosauri erbivori che furono tra gli ultimi ad apparire prima dell’estinzione dei dinosauri non aviari. Iguanodon è uno dei membri più famosi di questo gruppo e anche uno dei dinosauri più conosciuti in generale. È un animale grande e pesante con un corpo voluminoso e una coda relativamente corta. Gli arti anteriori erano più lunghi di quelli posteriori, ma non di molto, e poteva camminare a quattro zampe o solo sulle zampe posteriori, sebbene camminasse principalmente sulle zampe posteriori. Come la maggior parte degli ornitopodi, l’iguanodonte aveva i denti molari adatti per macinare il cibo delle piante, anche se avevano denti sempre più piccoli.

 

 

 

[wp_rss_retriever url=”https://londranews.com/eventi/feed/” items=”3″ excerpt=”50″ read_more=”true” credits=”true” new_window=”true” thumbnail=”200″ cache=”12 hours”]
Marina Ricci
Lavorato a Londra, Edimburgo e Bristol per i new media ed editoria. Due bimbi e un gatto.

Commenta

You may also like

More in News