UK: John Lewis licenzia 1300 persone e chiude 8 negozi

John Lewis

Altre brutte notizie dal mondo della vendita al dettaglio, purtroppo non inaspettate.

Con il fatto che il governo ha confermato che il Job Retention Scheme non verrà prolungato, molte aziende stanno pensando cosa fare di tutto il personale ora a casa e in molti casi decidono di licenziare o di cominciare i negoziati con i sindacati per i licenziamenti.

Nel caso di John Lewis la decisione è anche quella di chiudere 8 negozi in particolare quelli di Croydon, Heathrow, Watford, St Pancras, Newbury, Swindon, Tamworth e Birmingham. Si pensa che il personale licenziato sia intorno a 1300 persone.

La situazione in certi settori era già difficile prima del coronavirus, diverse catene di ristorazione e vendita al dettaglio avevano chiuso o licenziato personale prima di marzo. Ora le cose stanno peggiorando ulteriormente.

Sappiamo che purtroppo questo è solo l’inizio, ci aspettiamo moltissimi altri licenziamenti e chiusure nelle prossime settimane e mesi.  Questo sempre non si veda un ritorno della pandemia, cosa che parecchi esperti non escludono.

Quando chiedete se conviene partire ora per Londra e il Regno Unito la risposta deve essere no, se non avete un’offerta di lavoro in mano o lavorate per un settore che richiede personale. Se contavate di trovare lavoro sul posto in negozi, ristoranti, alberghi o musei, pensateci bene.

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

i libri di george eliot in inglese

Libri di George Eliot in inglese; dove trovarli anche gratis

Boots e Rolls Royce licenziano 7000 persone a Londra e UK