Riceviamo spesso email come queste:

“Ciao,

in linea di massima fate un buon lavoro a informare gli italiani a Londra, la cosa che mi manda in bestia è il fatto che incoraggiate gli italiani a venire a Londra a fare i camerieri, baristi e lavapiatti. Comprendo quando hanno 18 anni e vogliono farsi la vacanza lavoro, ma mi mette troppa rabbia entrare in qualsiasi bar a prendere un cappuccino e trovare solo italiani! Che figura di m***a facciamo? Non si vedono inglesi in Italia che fanno i camerieri no? Hanno tutti lavoro da tavolo e sedia comoda.  Noi italiani nn siamo da meno, anche noi dovremmo solo  uscire i nostri confini per lavoro che ci mette sotto una buona luce.  Servirebbe che siti come il tuo smettano anche di pubblicizzare lavoro in ristoranti e incoraggiassero gli italiani a trovare la propria dignità, mi vergogno  degli italiani che fanno i camerieri a Londra. Cerchiamo di essere fieri di essere italiani e diamo una buona immagine al nostro paese, per piacere. “

“dovete far capire agli italiani che o vanno all’estero a fare lavoro serio o dovrebbero starsene in Italia. Fare i camerieri a Londra e andare a Piccadilly a mettersi in mostra sono cose per ragazzini delle superiori, non per persone adulte e vaccinate”

Foto: © Copyright Stephen Craven and licensed for reuse under this Creative Commons Licence. neal

Ogni tanto riceviamo critiche simili, molti italiani sono chiaramente infastiditi dal fatto che tanti altri italiani vanno a fare i camerieri a Londra.  Alcuni che ci hanno criticato sono italiani che vivono in Italia, che ritengono sbagliato che pubblichiamo offerte di lavoro in ristoranti, quando appunto gli inglesi non vanno in Italia a fare i camerieri. E ritengono questa cosa piuttosto offensiva.

La situazione è che molti italiani non hanno comunque la padronanza della lingua per fare altro lavoro, in ogni caso anche se l’avessero, la competizione per altro tipo di lavoro è comunque massiccia e non tutti troverebbero il lavoro in ufficio immediatamente.

Inoltre non a tutti piace lavorare in ufficio. Siamo consapevoli che molti italiani sono delusi che non riescono a trovare altro lavoro se non in ristoranti, anche quando hanno imparato l’inglese.

Mettiamo comunque spesso in guardia di questa cosa che non riflette, come pensano certi italiani in Italia, il fatto che gli inglesi vogliono che gli italiani facciano solo i camerieri, ma un mercato del lavoro molto competitivo.

Lavoro a Londra per italiani 2018: le offerte del giorno

Gli italiani che arrivano con un po’ di esperienza e un ottimo inglese, spesso non passano nemmeno dal lavoro in ristoranti, ma solitamente trovano  il lavoro che cercavano.

Oltre alle offerte di lavoro per lavorare in ristorante abbiamo tante offerte e contatti per altri tipi di lavoro incluse internship, lavoro per insegnanti di italiano, negozi, customer service, lavoro in gallerie d’arte e musei, lavoro per nanny e tanto altro.

In genere pubblichiamo lavoro per persone da poco nel Regno Unito e senza enormi specializzazioni. Siamo consapevoli che persone altamente qualificate, come per esempio in IT, e che parlano benissimo inglese avranno tanti siti e modi per trovare lavoro, visto che sono molto richieste.

Secondo la nostra esperienza chi ha bisogno di una mano a trovare il primo lavoro sono persone che non sono fluent in inglese e hanno poca esperienza.

Le nostre offerte di lavoro hanno aiutato tanti italiani a trovare lavoro, spesso si tratta di lavoro in ristoranti, non lo neghiamo, ma era il tipo di lavoro che volevano comunque fare.