Ultime Notizie

Una lunga mostra immersiva per festeggiare i 20 anni della Tate Modern

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Con il numero di contagi di COVID e la mancanza di restrizioni, se ti trovi in Italia verresti ora a Londra?

La Tate Modern ha dichiarato ufficialmente l’arrivo di una mostra immersiva dell’artista giapponese Yayoi Kusama che ora ha quasi 91 anni.

La mostra si chiama Infinity Rooms e aprirà il prossimo 11 maggio con due stanze degli specchi e potrete vederla fino al 9 maggio 2021. 

Un paio di anni fa una mostra di alcune delle sue famose “zucche” della Kusama ebbe un’enorme successo a Londra e la Tate Modern aveva comunque in passato promosso questa artista giappenese che vive per scelta in un ospedale psichiatrico dal 1977. Ogni giorno si reca nel suo studio che si trova vicino all’ospedale. L’artista ha detto molte volte che se non fosse stato per la sua arte, si sarebbe suicidata. 

Una delle due installazioni infatti “Infinity Mirrored Room – Filled with the Brilliance of Life” ritorna alla Tate Modern dopo essere esposta nel 2012. 

La seconda installazione si chiama “Chandelier of Grief” e contiene una serie di lampadari che ruotano e che danno l’impressione di essere un universo. 

Oltre alle installazioni potrete anche vedere una piccola mostra di fotografie delle stanze di specchi della Kusuma. 

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

17188640_baby
Londra, i nomi preferiti per i neonati nel 2020 (indovina quanti sono stati chiamati Lucifero!)
LondraNews (38)
Londra, il Tower Bridge nuovamente bloccato, è di nuovo caos (VIDEO)
Untitled design - 2020-11-12T132212
Si accendono le luci di Regent Street a Londra il 12 novembre
Londra, apre nuovo cinema futuristico a Leicester Square
LondraNews
Le due nuove stazioni di Londra e la nuova cartina della metropolitana
Torna su