Valeria racconta come ha fatto la vaccinazione AstraZeneca a Londra

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.

A Londra e niente di più semplice devo dire… Che ho sempre paura delle iniezioni e cerco sempre di non farle .ma credevo che questa vaccinazione forse particolarmente importante e quindi e quindi sono andata con cuore in gola.

Mi sono trovata in quello che era uno spazio probabilmente dedicato alle riunioni nel quartiere dove abito e c’era una signora dietro un banco. Che controllava il nome e che mi ha dato un numerino poi è arrivata un’altra signora che ha misurato la febbre.

Mi ha fatto entrare e mi ha detto di sedere il mio numero è stato chiamato dopo circa due minuti. Sono passata da una da un altro tizio che era probabilmente un infermiere e che mi ha fatto delle domande di carattere medico.

Niente di speciale solo se avevo delle allergie o se avuto il covid recentemente.dopo di questo sono andata a fare l’iniezione ed era veloce e la puntura non l’ho neanche sentita l’infermiera mi ha detto che potevo andare non mi ha non mi ha fatto neanche aspettare i 20 minuti come diceva il volantino. Sto benissimo e non ho avuto nessuna reazione.

Per prenotarmi è stato tutto molto facile mi è arrivata una lettera dicendo che ora potevo prenotarmi se andavo su di un sito o telefonando un certo numero mi sono prenotata subito. E mi hanno dato pure l’appuntamento per la sera per il richiamo che sarà in giugno. Mi sento dunque molto tranquilla avendo sistemato questa brutta faccenda delle vaccinazioni in veramente poco tempo.

Uuesto grazie alll’efficienza di Londra. Quando sento come fanno fatica in Italia ad avere il vaccino e come sono disorganizzati, mi ricordo di essere contenta di essermene andata.

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
My Post (1)
Il Regno Unito sta cadendo a pezzi e gli italiani sono ignari di tutto
- Unknow
Simone scrive di aver ricostruito la sua vita a 40 anni
My Post (1)
Trovare casa a Londra, la mia esperienza
Boutique Italiana
Imprenditorialità a Londra - La mia Boutique Italiana
- Unknow (7)
Luciano è cuoco a Londra e dice di aver trovato una nazione onesta
un'italiana a Londra
"La gente a Londra  vuole il meglio, non si accontenta come in Italia"
a voi la parola
Esperienza di un fisioterapista italiano a Londra
- Unknow (11)
Stefania afferma di aver avuto un'esperienza bella a Londra
- Unknow (2)
Gloria non consiglia di venire a vivere in UK per una serie di motivi
- Unknow (4)
Ada lavora per una galleria d'arte a Londra