Giorgio lavora nel customer service a Londra

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Nel 2015

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Tramite amici

Come hai cercato lavoro?

chiedendo in giro

 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

un paio di giorni

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
diploma e lavoretti tutti a nero

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

scolastico

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

cucina di un ristorante ora sono customer service executive in callcenter

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Una esperienza che mette alla prova ma che occorre fare. Una volta provata la meritocrazia non si torna indietro. Bisogna sudare sette camice ma si ottiene qualcosa, in Italia,  se non raccomandati da parenti, si lavora per nulla.

Qui si vive serenamente e senza timori. Non un’esperienza facile, ma senza dubbi un’esperienza che arricchisce in tutti i modi. Ora sono contento di quello che sto facendo e di quello che sono sicuro raggiungerò

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?

Solo se sono capaci di mettersi in gioco, hanno idee e voglia di fare, si adattano e non passano il giorno a lamentarsi della mancanza della cucina di mamma e la macchina di papa’.

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Venire con la testa giusta, altrimenti perderete solo del tempo. Se partite col piede giusto, avrete enormi soddisfazioni.

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Partecipa anche tu!

Rispondi

Commenti recenti
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Italian-English Bilingual Visual Dictionary with Free Audio App
Bestseller No. 2 Complete Italian Step-by-Step
OffertaBestseller No. 3 All in One Grammar Italian edition with Answers and Audio CDs (2) [Lingua inglese]

Ultimo aggiornamento 2022-01-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

A te la parola! Prendi il microfono in mano...
Noi italiani abbiamo lavorato tanto e ora ci trattano in questo modo?
- Unknow (20)
Londra: "L'esperienza che mi ha cambiato la vita!"
Impara l'inglese con la musica
"Credo sia praticamente impossibile non raggiungere i propri obiettivi a Londra"
"Comprate 1 libro di grammatica : imparerete il corretto uso della lingua"
Transiti1
Transiti, una start up per gli italiani residenti all'estero
Milan Cathedral or Duomo di Milano is the cathedral church of Mi
Famoso ristorante milanese apre locale a Londra
Tutele e aiuti finanziari per i lavoratori durante la crisi coronavirus
Simona racconta la sua esperienza di lockdown nel nord d'Inghilterra
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: