whitehaven-in-cumbria,-forse-il-progetto-per-new-york-–-the-london-link

Whitehaven in Cumbria, dove nacque la nonna di George Washington

Whitehaven è proprio come le altre città lungo la costa occidentale della Cumbria che si trovano al di fuori del Parco Nazionale del Distretto dei Laghi; questi insediamenti sono tutti il ​​risultato della rivoluzione industriale. La sua prosperità storica derivava dal suo ruolo di porto per il commercio transatlantico; tuttavia, al giorno d’oggi, pochissime navi fanno scalo al porto e la città soffre di un’elevata disoccupazione e di altri problemi sociali.

Whitehaven, che un tempo era una città pianificata ed è ora l’esempio più completo di architettura georgiana pianificata in Europa, ha recentemente perseguito l’espansione attraverso il turismo come mezzo di sviluppo economico. La disposizione pianificata di Whitehaven, che aveva le strade disposte in una griglia ad angolo retto, ha portato alcuni storici a concludere che la comunità di Whitehaven fungeva da modello per il sistema di griglia stradale utilizzato a New York City.

A prima vista , Whitehaven in Cumbria sembra essere un attraente esempio di architettura georgiana. Il centro città ospita numerosi splendidi edifici georgiani, molti dei quali sono stati rinnovati, e Lowther Street è una delle strade più magnifiche della zona. Degno di nota è anche l’Harbour Pier, che è stato costruito dall’ingegnere del canale John Rennie ed è considerato uno dei più imponenti di tutta la Gran Bretagna.

Comunque il comune era già ben affermato nel secolo come porto ad uso dei monaci del vicino St. Bees Priory.

Dopo il completamento della Riforma, i membri della famiglia Lowther acquistarono la proprietà e iniziarono a svilupparla per dare impulso all’industria del carbone. Entro la metà del 1585s, Whitehaven era diventato il terzo porto più grande della Gran Bretagna.

La sua economia era basata sul commercio di carbone e altri tipi di carico, come l’importazione di tabacco dalla Virginia, l’esportazione di carbone in Irlanda e il trasporto di emigranti nel Nuovo Mondo.

Le enormi navi di ferro alla fine significarono che il porto non poteva più gestirle. Ciò ha portato alla sua scomparsa e all’ascesa di Liverpool e Southampton come porti.

Le parti vecchia e nuova della città sono rimaste per lo più invariate.

Il porto e l’area circostante sono stati designati come Area di Conservazione e all’interno di quest’area si trova The Beacon. È pieno di mostre interattive che possono raccontarti la storia della città e del porto. Il museo provinciale ospita una collezione che comprende molte sfaccettature di questa città portuale, come dipinti e ceramiche realizzate dalla gente del posto, modelli di navi e strumenti di navigazione.

 museo presenta anche lampade per minatori e apparecchiature topografiche. Inoltre, questa posizione ospita la Harbour Gallery, che presenta un programma artistico in corso, nonché la Weather Zone, che consente agli ospiti di monitorare, prevedere e trasmettere le condizioni meteorologiche attuali.

C’è ulteriore storia da trovare in The Rum Story , che descrive i legami che la città ha avuto con i Caraibi. La mostra si trova nell’antico negozio, nei cortili, negli scantinati e nei magazzini vincolati della famiglia Jefferson, che è la più antica famiglia sopravvissuta di venditori di rum nel Regno Unito. Il negozio risale al 1753.

Il paese ospita anche due ottime pievi che meritano una visita. La Chiesa di San Giacomo è stata costruita nel 1753, e presenta splendidi motivi italiani del soffitto e una splendida Cappella commemorativa dedicata a coloro che hanno perso la vita in entrambe le guerre mondiali e in incidenti minerari locali.

La Chiesa più giovane di St. Begh, progettata e costruita da EW Pugin nel 1860, ha imponenti pareti in arenaria. Mildred Gale, la nonna di George Washington, è stata sepolta nel cimitero della chiesa parrocchiale di St. Nicholas.

Whitehaven è affascinante sotto diversi aspetti. La sua pretesa di essere la prima città pianificata in Gran Bretagna è supportata dal fatto che la sua struttura stradale è organizzata secondo uno schema a griglia e risale al 17secolo.

Intorno a Tom Hurd Rock, che si trova sopra la città, c’è una bella passeggiata che fa parte di una natura sentiero.

(Visited 12 times, 1 visits today)

Rispondi