wollaton hall

Nella periferia di Nottingham si trova Wollaton Hall, una splendida casa del 1500 che ha ispirato altre case e persino Batman.

Costruita in pietra bianca Ancaster, la Wollaton Hall è una delle  case più  belle,eleganti e attraenti dell’Inghilterra centrale.

Situata in un ampio parco, la casa fu costruita nel 1580 seguendo i piani di Robert Smythson, un architetto responsabile anche della progettazione di Hardwick Hall nel Derbyshire.

Foto: © Copyright Chris Allen and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

La casa apparteneva a Francis Willoughby, la cui famiglia aveva fatto fortuna con le miniere di carbone locale.

La casa è tipicamente dell’epoca elisabettiana con la sua ossessione per la simmetria.

Guardate la facciata e ci trovate un po’ di tutto da filosofi a personaggi mitologici.

Foto: © Copyright norman griffin and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Parte della casa e il suo maestoso parco è aperta al pubblico e ha ingresso gratuito. Potete visitare gratis il museo di storia naturale fondato da un membro della famiglia Willoughby nel 1600.

Si tengono anche eventi durante l’anno e l’ultima domenica di ogni mese potete visitare il museo industriale con i motori a vapore in funzione.

Cosa c’entra Batman?

Parte del film “Il cavaliere oscuro – il ritorno” fu girato a Wollaston Hall che diventò Wayne Manor. Ironicamente non lontano da Wollaton si trova un paese chiamato proprio Gotham.

Il parco è circondato da un muro di 10 km per contenere i cervi che ci abitano dalla fine del 1500.

Per visitare bene la casa potete partecipare ad uno dei tanti giri con guida che costano £5

Come arrivare a Wollaton Hall?

Facile se siete a Nottingham, potete prendere un autobus cittadino per arrivarci. Se invece arrivate da Londra o altre parti dell’Inghilterra dovrete arrivare prima alla stazione di Nottingham dove troverete un autobus chiamato Skylink.

Scendete ad Alexandra Road e prendere l’autobus Y5 che vi porta proprio al cancello di Wollaton Hall.

Ilfracombe nel Devon; cosa vedere e come arrivarci