wollaton hall

Nella periferia di Nottingham si trova Wollaton Hall, una splendida casa del 1500 che ha ispirato altre case e persino Batman.

Costruita in pietra bianca Ancaster, la Wollaton Hall è una delle  case più  belle,eleganti e attraenti dell’Inghilterra centrale.

Situata in un ampio parco, la casa fu costruita nel 1580 seguendo i piani di Robert Smythson, un architetto responsabile anche della progettazione di Hardwick Hall nel Derbyshire.

Foto: © Copyright Chris Allen and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

La casa apparteneva a Francis Willoughby, la cui famiglia aveva fatto fortuna con le miniere di carbone locale.

La casa è tipicamente dell’epoca elisabettiana con la sua ossessione per la simmetria.

Guardate la facciata e ci trovate un po’ di tutto da filosofi a personaggi mitologici.

Foto: © Copyright norman griffin and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Parte della casa e il suo maestoso parco è aperta al pubblico e ha ingresso gratuito. Potete visitare gratis il museo di storia naturale fondato da un membro della famiglia Willoughby nel 1600.

Si tengono anche eventi durante l’anno e l’ultima domenica di ogni mese potete visitare il museo industriale con i motori a vapore in funzione.

Cosa c’entra Batman?

Parte del film “Il cavaliere oscuro – il ritorno” fu girato a Wollaston Hall che diventò Wayne Manor. Ironicamente non lontano da Wollaton si trova un paese chiamato proprio Gotham.

Il parco è circondato da un muro di 10 km per contenere i cervi che ci abitano dalla fine del 1500.

Per visitare bene la casa potete partecipare ad uno dei tanti giri con guida che costano £5

Come arrivare a Wollaton Hall?

Facile se siete a Nottingham, potete prendere un autobus cittadino per arrivarci. Se invece arrivate da Londra o altre parti dell’Inghilterra dovrete arrivare prima alla stazione di Nottingham dove troverete un autobus chiamato Skylink.

Scendete ad Alexandra Road e prendere l’autobus Y5 che vi porta proprio al cancello di Wollaton Hall.

castello di Bramber

Visita il castello di Bramber (e fantasma)

Il castello di Bramber fu  fondato da William de Braose come centro difensivo e amministrativo per Bramber, una delle sei regioni amministrative, ognuna delle quali era controllata da un castello, in cui il Sussex era diviso in seguito alla conquista normanna. Bramber si trovava sul fiume Adur e necessitava di protezione. Foto: © Copyright Marathon and […]

0 comments

Hitchin in Hertfordshire ; cosa puoi trovare in questa cittadina

Situata sulle rive del fiume Hiz, Hitchin in Hertfordshire era, durante il medioevo, una cittadina mercantile dove si acquistava la paglia per l’industria locale delle intrecci di paglia e dove venivano vendute li prodotti, una volta finiti. Come prevedibile l’industria dei prodotti in paglia subì un forte declino e Hitchin dovette trovare altri motivi per […]

2 comments
parchi divertimento vicino a londra

Dove trovare parchi divertimento vicino a Londra?

Ci sono numerosi parchi divertimento vicino a Londra, alcuni dei quali facilmente raggiungibil. Un’idea per come trascorrere una giornata d’estate o primaverile, soprattutto se avete bambini, ma anche e a volte soprattutto se non li avete!   Il più grande e famoso è senza dubbio Alton Towers che riceve quasi tre millioni di visitatori ogni anno. […]

0 comments
Cambridge

Da dove viene il nome Cambridge?

Una domanda difficile da rispondere. Sappiamo che ai tempi dei romani Cambridge si chiamava Camboritum ma questo nome non fu più usato dopo la caduta dell’impero romano. A quei tempi la città si chiamava Grantacaestir. Come siamo arrivati al nome di Cambridge attuale? Nella famosa storia ecclesiastica di Bede, scritta nel 700 circa, esiste un episodio che […]

0 comments

Visita Rochester nel Kent (gita da Londra)

Ci sono tanti motivi per visitare Rochester nel Kent, uno di questi è che si trova a soli 30 minuti di treno da Londra e che è una ottima meta per una gita di un giorno. Inoltre ha veramente tante cose da vedere. Ha una delle cattedrali più vecchie del Regno Unito  che risale al 604, la […]

0 comments