WWT london Wetland centre

WWT London Wetland Centre, per gli amanti degli uccelli

Non tutti i turisti a Londra conoscono questo posto, interessante a chi ama gli uccelli e gli animali in genere. Si tratta di un posto, nemmeno lontano dal centro e facilmente raggiungibile da Hammersmith sulla Piccadilly Line che ti farà fuggire dalla realtà cittadina, almeno per qualche ora. 

Una zona umida che si trova a Barnes creata da 4 laghetti artificiali costruiti nel 1800 per tenere una riserva d’acqua. Ora che i laghetti non sono più in uso per tenere acqua per uso domestico o industriale, la zona è stata convertita in una riserva naturale nel 2000.

 

parchi di londra 2022 03 29t154503.590

L’idea di creare queste aree di conservazione (non esiste solo il WWT di Londra, ce ne sono altre in Gran Bretagna) era di Sir Peter Scott che non solo era un vincitore olimpico per la vela e un pittore e personalità televisiva di decenni passati, ma era anche il figlio del capitano Scott della missione antartica. Anche se scomparso nel 1989 la sua eredità continua. 

Il primo progetto nel Regno Unito che è riuscito a convertire una zona in disuso in un habitat naturale per decine e decine di specie di uccelli, mammiferi, insetti e anfibi.  Qui si possono vedere anche uccelli rari di passaggio e altri che hanno deciso di viverci.

Oltre agli uccelli di passaggio, il centro ha una serie di animali e uccelli fissi, alcuni che sono liberi di passeggiare tra i visitatori ( e sono molto amichevoli!), altri sono piuttosto rari come l’oca delle Hawaii.

Ci sono punti di osservazione per chi vuole guardarsi gli uccelli con calma con il binocolo o per fare fotografie. Il periodo migliore per visitare il centro è ottobre-aprile quando arrivano gli uccelli migratori dal continente e dalla Russia. I biglietti costano meno se presi online  e se vuoi andarci abitualmente ti conviene fare un abbonamento annuale.

Per arrivarci puoi prendere uno di diversi bus da Hammersmith, Lonsdale Road come il 33 o il 209 oppure prendere il treno da Waterloo a Staines e scendere a Barnes Bridge.

Rispondi

Torna su