Cosa sono i tappeti kilim?

I tappeti kilim ora sono di moda, sono relativamente economici e abbastanza colorati da cambiare l’atmosfera di una stanza. Vengono fatti da secoli e secoli in posti come il Nord Africa, una buona parte del Medio Oriente, Afganistan, India e persino in parti della Cinna. 

Siamo attratti dalla contemplazione mentre osserviamo la tessitura di questi kilim: sono realizzati con un processo che è sia irregolare che regolare. I tessuti a trama piatta sono diversi dai tappeti annodati. La trama è più aperta, senza bisogno di un motivo o un disegno fisso prima di iniziare.

Il processo di produzione è abbastanza semplice: due paletti vengono piantati nel terreno e un filo viene appeso tra di loro per sospendere i fili dell’ordito, spesso fatti di lana di pecora. Dai fili sinistri o dal filo sinistro, le superfici e i motivi sono intrecciati con l’ordito. I lati anteriore e posteriore sono spesso identici o speculari perché, a differenza di un tappeto annodato, non c’è la parte inferiore.

Un kilim viene solitamente acquistato con la sua cornice già attaccata, ma il design su di esso non ha limiti e non finisce. È un modello continuo che corre verso l’infinito.

 

Le distanze tra i modelli non sono uguali e possono essere a volte maggiori, a volte minori di prima. Alcuni schemi non compaiono affatto, altri prendono il loro posto o una superficie rimane vuota. A volte il numero e la disposizione dei motivi sono gli stessi, ma appaiono in un colore diverso. Questo può essere correlato all’umore del tessitore, ma può anche essere una questione di disponibilità dei materiali.

L’estrazione del colore dalle piante autoctone era un processo che richiedeva molto tempo e il numero di piante non era abbondante, quindi dovevano tingersi più e più volte, ottenendo le sfumature più sottili. Solo dal colore, non dai motivi, che sono usati ovunque, un commerciante può dire dove è stato lavorato il tappeto, perché sa quali piante sono autoctone o erano disponibili lì.

Ciò che sembra arbitrario, incoerente rispetto a ciò che è stato precedentemente tessuto, ha il suo fondamento nella coincidenza del materiale esistente; è un tipo di composizione diverso da quello delle persone sedentarie, un’improvvisazione un po’ libera, spesso in nessun modo riconducibile a quelle che già esistevano.

Colori e motivi in una relazione dinamica tra loro; a volte il colore è dominante, a volte la sequenza del motivo.

A volte un disegno sembra scomparso da una riga, e poi lo si ritrova, nascosto dal colore appena distinguibile della superficie, che è molto diverso dai colori cangianti delle righe, ma al tempo stesso evidenziato da una vistosa cornice.

Anche se è asimmetrico nella sua collocazione, la proporzione di una componente rispetto all’altra è raramente sostanzialmente fuori scala (sproporzionata) nel contesto dell’insieme.La maggior parte dei modelli di tappeti tradizionali rimangono delle stesse dimensioni se presi da un tappeto più grande e adattati a uno più piccolo. 

(Visited 1 times, 1 visits today)

Ultimo aggiornamento 2022-12-06 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Rispondi

Torna su