Thamesmead, SE28:  l’ambizioso progetto di ingegneria sociale, rimane un’aberrazione distopica tagliata fuori dalla civiltà. Costruita alla fine degli anni ’60 sul sito delle paludi di Erith e di un poligono di tiro dismesso, Thamesmead è stata progettata come una comunità autosufficiente. Ci sono scuole, centri sanitari, pub, club sociali, fabbriche e case prefabbricate sollevate dal suolo in caso di inondazioni, un posto che si sviluppa attorno a laghi e canali artificiali con il traffico separato dai pedoni. Ma poco dopo l’apertura all’inizio degli anni ’70, è subentrata la delusione e c’è stata poca volontà di finire il progetto.

Un attraversamento stradale sul Tamigi verso Barking non è mai stato realizzato, le vaghe promesse riguardo ai collegamenti di trasporto  hanno portato a miglioramenti minimi, e Thamesmead rimane un luogo isolato, ventoso e spettrale, il cui carattere da incubo è stato catturato da Stanley Kubrick nel suo film del 1971 Arancia meccanica.

Tuttavia, nonostante la reputazione poco lusinghiera di Thamesmead, vi è ancora molto da scoprire in questo luogo. In questo articolo, esploreremo la storia, l’architettura, le attrazioni e la comunità di Thamesmead per parlare anche di questa zona sottovalutata di Londra.

Storia di Thamesmead

Thamesmead era stato progettato negli anni ’60 come un’area autosufficiente per rispondere alla necessità di alloggi economici a Londra. Inizialmente, il sito era destinato a diventare un porto commerciale, ma il progetto fu abbandonato e il governo britannico decise di utilizzare il terreno per la costruzione di case popolari. Il progetto è stato guidato da Richard Crossman, segretario di stato per l’ambiente, e da Keith Joseph, il suo vice. Il design è stato affidato all’architetto svedese Ralph Erskine.

Architettura di Thamesmead

L’architettura di Thamesmead è stata concepita per creare una comunità autosufficiente. Le case sono state costruite su palafitte per evitare le inondazioni e sono state progettate per essere energeticamente efficienti. Le strade sono state segregate dai pedoni e ci sono numerosi spazi verdi aperti per incoraggiare gli abitanti ad avere uno stile di vita sano.

Attrazioni di Thamesmead

Sebbene Thamesmead non è una meta turistica molto conosciuta, infatti non ci sono  attrazioni interessanti da visitare. Il centro sportivo di Thamesmead offre una vasta gamma di attività, tra cui nuoto, palestra e calcio. Il centro commerciale offre una selezione di negozi e ristoranti, mentre la biblioteca locale ospita regolarmente eventi per bambini e adulti. Ma niente che valga la pena lasciare l’Italia per venire fino a qui.

La popolazione di Thamesmead è un mix di persone provenienti da diverse parti della città di Londra e del Regno Unito. Molti degli abitanti di Thamesmead sono impegnati in iniziative locali per migliorare la vita nella zona, tra cui programmi di giardinaggio comunitario e gruppi di volontari per la pulizia delle strade.

Inoltre, Thamesmead ha anche un’abbondanza di artisti e creativi che vivono e lavorano nella zona. Il Royal Borough of Greenwich ha istituito un programma di residenza artistica a Thamesmead per creare opportunità per gli artisti di lavorare con la comunità e di creare opere d’arte che riflettano la storia e l’identità di Thamesmead.

In conclusione, sebbene Thamesmead abbia una reputazione poco lusinghiera come una zona isolata e distopica di Londra, c’è molto di più in questo luogo di quanto si pensi. Con la sua storia unica, la sua architettura innovativa e una comunità di persone impegnate a migliorare la vita nella zona, Thamesmead è un luogo che merita di essere scoperto. Non c’è da meravigliarsi che questo luogo abbia ispirato uno dei film più iconici di Stanley Kubrick, ma c’è molto di più da scoprire qui.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Optimized with PageSpeed Ninja