CONDIVIDI

aldergateCuriosità storiche e non di questo quartiere di Londra.  Sapete per esempio che ci faceva Guglielmo Marconi qui? O dove fu fondata la chiesa Metodista? Dove ci fu uno dei primi attacchi da Zeppelin?  Per saperlo continuate a leggere.

Una parte antica della City of London infatti qui vi si trovava parte delle mura romane, c’era una porta dal  nome originale di  Ealdred’s Gate che diventò Aldersgate. La porta fu demolita nel 1761 perchè bloccava il traffico. Si trovava dove ora si trova Aldergate Street.

Foto: © Copyright Christine Matthews and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Qui si trova una delle tante chiese di St Botolph, questa risale al 1290, distrutta nel Grande Incendio di Londra e fu ricostruita nel 1788. Molte chiese vicino alle porte di città erano dedicate a St Botolph dato che era il santo patrono dei viaggiatori. Botolph era un santo sassone. Una delle finestre della chiesa è dedicata alla conversione di John Wesley, il fondatore del Metodismo, fatto che accadde proprio a Aldersgate Street.

King Edward Street era chiamata Stinking Lane fino al 1843 a causa dell’odore proveniente dal mercato di Smithfields (che era praticamente un macello).  Qui vi si trovava un pub per viaggiatori chiamato Bull and Mouth dove partì il primo servizio postale. In seguito il pub divenne un ufficio postale. Nel 1896 Guglielmo Marconi salì sul tetto dell’ufficio postale per fare uno dei suoi esperimenti. Da queste parti lavorava anche il romanziere vittoriano Anthony Trollope che si dice abbia inventato la buca delle lettere (quella tradizionale rossa)

smithfieldsParallela a King Edward Street si trova St Martin’s Le Grand che prese il nome dall’omonima chiesa che dava asilo ai ladri, qui si trovava la campagna il cui suono segnalava l’inizio del coprifuoco medievale

Bartholomew Close una viuzza che si trova vicino all’ospedale di St Bartholomew’s fu vittima di uno dei primi attacchi aerei a Londra, infatti fu colpita da bombe da uno Zeppelin durante la Prima Guerra Mondiale

Foto: © Copyright David Williams and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Nel 1554 una donna di servizio chiamata Elizabeth Croft si nascose nelle mure e fece finta di essere una voce celestiale contro il matrimonio di Maria Tudor e il re Filippo II di Spagna. 17 mila persone andarono ad ascoltarla fin quando fu poi scoperta.

La via chiamata Cloth Fair prende il nome dalla fiera di St Bartholomew che era principalmente una fiera di tessili, in questa zona si trova anche il celebre mercato storico di Smithfield. Al numero 41 e 42 di Cloth Fair trovate due case medievali, tra le poche  sopravvissute il Grande Incendio del 1666

Nel 1500 qui vi abitava anche John Day che era colui che introdusse il carattere corsivo in Inghilterra e stampò una prima versione della Bibbia.

Commenta con Facebook