Il fiume Fleet è un fiume sotterraneo che scorre segretamente sotto le strade di Londra, in Inghilterra. Con una storia affascinante e una ricchezza di informazioni da scoprire, il fiume Fleet rappresenta un tesoro nascosto nel cuore di una delle città più iconiche del mondo. In questo articolo, esploreremo la sua storia, l’importanza nell’epoca vittoriana, la situazione attuale e i progetti futuri per riportarlo alla luce.

Origini e storia del fiume Fleet

Un tempo, il fiume Fleet scorreva in superficie, ma nel corso del XIX secolo fu gradualmente coperto e trasformato in una fogna a causa dei crescenti problemi di inquinamento. Nonostante sia ora nascosto alla vista, il fiume conserva un’importanza storica significativa. Ha dato il nome a luoghi famosi di Londra come Fleet Street e Holborn, infatti il fiume era chiamato “Holbourne” nella sua parte meridionale.

Il fiume Fleet nell’epoca vittoriana

Durante l’epoca vittoriana, il fiume Fleet era noto per la sua estrema inquinamento. Le aree circostanti erano densamente popolate e afflitte da malattie, creando un ambiente malsano per i residenti. Questi bassifondi intorno al fiume hanno ispirato l’immaginazione di molti, incluso lo scrittore Charles Dickens, che ha descritto l’oscura tana di Fagin a Saffron Hill nel suo celebre romanzo “Oliver Twist”.

Progetti futuri e proposte

Oggi, il fiume Fleet è principalmente utilizzato come fogna per il trattamento delle acque reflue. Alcuni progetti hanno proposto di riaprire tratti del fiume Fleet a scopo ornamentale. Tuttavia, l’Agenzia per l’Ambiente, responsabile di tali progetti, si mostra scettica riguardo alla fattibilità di riportare alla luce il fiume Fleet. Ci sono sfide tecniche e logistiche da affrontare, e la priorità attuale è il trattamento adeguato delle acque reflue.

Descrizione del corso del fiume

Il fiume Fleet inizia come due sorgenti su Hampstead Heath, che scorrono in superficie formando gli stagni di Hampstead e Highgate. Successivamente, il fiume scompare sotto terra, passando attraverso Kentish Town e unendosi a Camden Town. Prosegue poi verso la St Pancras Old Church, che si ergeva sulle rive del fiume, e infine sfocia nel Tamigi sotto il Blackfriars Bridge.

Curiosità e luoghi di interesse

Nonostante sia sotterraneo, il fiume Fleet offre alcune occasioni per interagire con la sua presenza. Una grata a Ray Street, a Clerkenwell, di fronte al pub The Coach (precedentemente Coach and Horses), permette di ascoltare il suono dell’acqua che scorre. Inoltre, alcune chiese e strade di Londra sono associate al fiume Fleet, aggiungendo un tocco di fascino storico alla sua storia.

Con una storia che spazia da tempi antichi all’epoca vittoriana e oltre, il fiume rappresenta un’importante testimonianza del passato della città. Sebbene sia ora nascosto alla vista, il suo impatto storico e culturale rimane significativo. Nonostante le sfide che potrebbero impedire la sua riapertura, il fiume Fleet continua a intrigare e affascinare coloro che desiderano scoprire il suo segreto sotterraneo.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Optimized with PageSpeed Ninja